Home Articoli HP In arrivo un’altra zona 30 a Torino: corso Traiano e le vie...

In arrivo un’altra zona 30 a Torino: corso Traiano e le vie limitrofe

18053
SHARE
In arrivo un'altra zona 30 a Torino: corso Traiano e le vie limitrofe
In arrivo un'altra zona 30 a Torino: corso Traiano e le vie limitrofe

Dopo via San Massimo anche corso Traiano si trasformerà in zona 30 a Torino per limitare gli incidenti.

La zona 30 a Torino sembra essere la soluzione per limitare gravi incidenti e investimenti pedonali. Corso Traiano, quindi, ha deciso di rendere il tratto a bassa velocità. Nel 2017 si sono registrati in quella zona molti incidenti, di cui uno mortale.

Oltre al restringimento della carreggiata tra via Guala e via Voli dove verrà introdotta una banchina salvagente centrale, nascerà la nuova zona 30 a Torino. Questo porterà gli automobilisti oltre a rallentare, anche a mantenere un andamento costante per tutto il tragitto.

La banchina salvagente invece fungerà da “ostacolo”.

I conducenti delle auto accelerano per non perdere il semaforo verde (che si trova a 1 km di distanza) e attraversano incuranti delle strisce pedonali. Il tutto è ben segnalato ma viene ignorato.

Dopo anni di proteste dei cittadini e abitanti della zona, i loro desideri verranno presto soddisfatti. Se inizialmente si era pensato all’aggiunta di un semaforo (sfumata), presto sorgerà un cantiere che porterà maggiore sicurezza vicino agli attraversamenti pedonali.

Il taglio delle siepi (ultimo intervento nella zona) avrebbe dovuto servire a dar maggiore visibilità agli automobilisti sui pedoni, ma poco serve se la loro velocità non diminuisce.

Insomma, tornerà a regnare un po’ di serenità in corso Traiano e speriamo che il numero di incidenti diminuisca. Da lunedì 9 aprile il cantiere partirà per la felicità degli abitanti della ex Circoscrizione 9, zona Lingotto.

Oltre alla posa in opera di bande ottiche e sonore, per il rallentamento dei veicoli, sarà, infine, chiuso l’attuale varco di accesso all’area taxi e introdotto il limite di velocità.

Speriamo possa servire a rassicurare i torinesi stufi di sentire l’ennesima ambulanza portare via qualcuno ferito gravemente e/o le volanti dei vigili per mediare durante i tamponamenti.

(credit foto: google maps)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here