Home Articoli HP Turismo, in Piemonte oltre 5 milioni di stranieri nel 2017: visitatori dall’estero...

Turismo, in Piemonte oltre 5 milioni di stranieri nel 2017: visitatori dall’estero in calo secondo Bankitalia

129
SHARE

Turismo, in Piemonte oltre 5 milioni di stranieri nel 2017: secondo Bankitalia i visitatori dall’estero sono in calo, ma spendono di più

Il turismo, in Piemonte, può contare ormai da diversi anni sui numerosi arrivi dall’estero.
Secondo i dati diffusi da Bankitalia, dai Paesi stranieri sono arrivati, nel corso del 2017, ben 5,4 milioni di visitatori. Un ottimo risultato, che però ha visto una lieve flessione rispetto al 2016. Due anni fa, infatti, erano stati 5,6 milioni i turisti non italiani, 200mila in più rispetto all’anno scorso.
La città capofila è ovviamente Torino, che ha accolto poco più di 3 milioni di persone tra turisti, viaggiatori e lavoratori. Coloro che transitano dalla nostra regione e dalla nostra città, infatti, lo fanno per svariati motivi, e non sempre per apprezzarne le bellezze.
Al secondo posto troviamo il Verbano Cusio Ossola, che attira numerosi appassionati di laghi e distese verdi (890mila gli arrivi). Bene anche Cuneo, che sfrutta la spinta di Langhe e Roero per incentivare l’arrivo degli amanti della buona tavola e dei paesaggi incontaminati (ben 478mila turisti registrati). Risultati soddisfacenti anche per Alessandria (328mila arrivi), Novara (291mila turisti) e Asti (136mila visitatori)
Ottimo risultato anche per Biella, che passa dai 69mila visitatori di due anni fa ai 157mila dell’anno scorso. Male infine Vercelli, che passa dai 98mila visitatori del 2016 ai 63mila del 2017.
Il calo dei visitatori, però, non ha inciso negativamente sulle ricadute. Sempre stando a quanto riportato dalla Banca d’Italia, i turisti, pur essendo diminuiti, spendono di più. Nel 2017 hanno generato una spesa di un miliardo e 656 milioni di euro, con un aumento di oltre 100mila euro rispetto all’anno precedente.
La spesa si concentra maggiormente sui pernottamenti. Sono stati 18 milioni quelli del 2017, contro i 16,5 del 2016. Un numero elevatissimo, che rende l’idea della tendenza dei turisti a fermarsi in città nelle strutture alberghiere. Non mancano inoltre soluzioni alternative, come l’affitto delle case (fenomeno in netta crescita), la sistemazione momentanea da parenti e amici o, infine, il semplice transito, senza sosta.
Insomma, l’afflusso degli stranieri in Piemonte mostra numerose facce, tutte con risvolti positivi. L’auspicio è che i dati, in questo anno pieno di interessanti eventi, possa essere ulteriormente migliorato.
(Foto tratta da IRS Aurora)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here