Home Arte Turismo, i Musei Reali di Torino superano gli Uffizi: più turisti nel...

Turismo, i Musei Reali di Torino superano gli Uffizi: più turisti nel capoluogo piemontese nel week end di Pasqua

810
SHARE

I Musei Reali di Torino hanno superato addirittura i risultati degli Uffizi di Firenze nel week end di Pasqua: oltre 600 turisti in più nel complesso torinese

Musei Reali di Torino non hanno collezionato solo un ottimo risultato nel week end di Pasqua.
Nel ponte che ci siamo lasciati da poco alle spalle, il complesso torinese ha fatto registrare la bellezza di 17mila e 715 visitatori. Di questi, ben 9mila e 260 si sono recati a vedere le mostre, i Giardini Reali e il Boschetto nella sola giornata di domenica 1 aprile.
Occorre sottolineare che proprio nella domenica di Pasqua, i Musei Reali hanno fatto registrare numeri migliori addirittura degli Uffizi. Le gallerie fiorentine hanno accolto poco più di 8mila e 600 visitatori (8mila e 634, per la precisione), circa 600 in meno rispetto al numero dei turisti che hanno scelto i Musei Reali.
Ciò trova spiegazione nella grande attrazione suscitata dall’iniziativa “Domenica al museo“, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Sono stati numerosissimi i turisti che hanno deciso di cogliere l’occasione e di approfittare della promozione.
Il dato emerso rappresenta una grande soddisfazione per le eccellenze nostrane. Ciò però non deve trarre in inganno e far pensare che Torino sia riuscita a eguagliare Firenze dal punto di vista turistico. È chiaro però che, alla luce di queste performance e con i successi ottenuti dalla Reggia di Venaria, dal Museo Egizio e dal Museo del Cinema, il capoluogo piemontese abbia ancora ampi margini di miglioramento, che fanno ben sperare per il futuro.
Ora spetta ai Musei Reali il compito di confermare questo trend positivo. Le prossime aperture straordinarie sono fissate per i ponti del 25 aprile, del 1 maggio e del 2 giugno 2018. Inoltre, sarà ancora possibile contare su “Domenica al museo“, che daranno ancora l’opportunità di accedere gratuitamente durante le prime domeniche del mese.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here