Home Articoli HP Torino, il teleriscaldamento a San Salvario sarà coperto da una collina verde

Torino, il teleriscaldamento a San Salvario sarà coperto da una collina verde

729
SHARE
Torino, il teleriscaldamento a San Salvario sarà coperto da una collina verde
Torino, il teleriscaldamento a San Salvario sarà coperto da una collina verde

Il teleriscaldamento a San Salvario sarà coperto da una apposita collina verde: l’opera sarà progettata da Luciano Pia

Il teleriscaldamento a San Salvario rappresenta una delle opere di innovazione e di cambiamento dell’urbanistica più importanti della città.
Torino, una simile opera esiste già, ed è ubicata in corso Ferrucci, nei pressi del Politecnico di Torino e del Grattacielo Intesa San Paolo.
Le grandi bombole dell’impianto sono circondate da pareri d’acciaio, forate e ondulate, che rendono anche bello esteticamente il complesso. Ciò che accadrà nel quartiere conosciuto per la sua movida, però, sarà ben diverso.
In via Lugaro, le grandi bombole entreranno in servizio entro il 2020, e avranno il compito di convertire tra le 300 e le 400 centrali termiche condominiali.
I serbatoi di accumulo, in questo caso, saranno circondati da una collina ricoperta di alberi. Una sorta di piramide ricoperta di piante, che darà un tocco di verde e di ecologia a un’area interessata da questa rivoluzione così importante.
L’autore di questo ambizioso progetto sarà Luciano Pia. L’architetto 58enne, originario di San Giusto Canavese, dovrà studiare al meglio le modalità e le tempistiche di realizzazione di questa operazione.
La mente sapiente, esperta e brillante di Pia è una garanzia di qualità. L’architetto ha infatti già progettato altre famose eccellenze cittadine, come “Verde 25”“Casa Hollywood”, il Teatro Popolare di Torino e l’Istituto di biotecnologie di via Nizza. Ora è anche impegnato con il progetto del J Hotel, l’albergo voluto dalla Juventus, che sorgerà a due passi dall’Allianz Stadium.
Insomma, un tocco di classe e di originalità per un’opera che si preannuncia complessa e rivoluzionaria.
foto tratta da La Stampa

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here