Home Articoli HP Street Art, l’Università di Torino si impegna nel restauro dei murales

Street Art, l’Università di Torino si impegna nel restauro dei murales

91
SHARE

Street Art, l’Università di Torino si impegna nel restauro dei murales: UniTo prende parte a CAPuS

Anche in un settore complesso e affascinante come la Street Art, l’Università di Torino si è dimostrata pronta a mettersi in gioco.
L’ateneo torinese farà parte di un interessante progetto europeo riguardante il restauro delle opere d’arte come murales, sculture e creazioni da esporre all’aperto.
Nello specifico, l’iniziativa prende il nome di CAPuS, acronimo di Conservation of Art in Public Spaces. Si tratta di un progetto promosso dall’Unione Europea, che coinvolge in tutto il Continente sette università, quattro aziende, un’associazione, un museo, un centro di ricerca e due Comuni. Tra questi, come detto, ci sarà anche l’Università degli Studi di Torino.

Dettagli e obiettivi di CAPuS

CAPuS si presenta come un progetto ambizioso sin dalle sue basi.
Innanzitutto, occorrerà una mappatura del degrado. Bisognerà analizzare i materiali impiegati dagli artisti per la realizzazione le loro opere. Dopodiché si procederà con lo studio del loro degrado: bisognerà capire quanto sono usurate e in che misura sarà necessario intervenire.
In seguito, si penserà all’analisi e alla selezione dei prodotti più adatti per procedere con le operazioni di restauro. Infine si dovrà definire un protocollo conservativo specifico per le opere di arte pubblica e bisognerà realizzare un modulo didattico multidisciplinare e innovativo. Un documento che sarà a disposizione degli studenti universitari e dei restauratori incaricati e che sarà consultabile anche grazie al suo formato digitale.
I moduli didattici potranno essere inseriti nei curricula accademici, poiché gli studenti saranno i diretti protagonisti delle attività di analisi e progettazione. Le funzioni saranno svolte mediante tirocini, formulati presso le imprese partner.
Un percorso interessante, che consentirà agli studenti di aderire a un master universitario internazionale legato al settore trattato.
Insomma, una sfida affascinante per studenti e restauratori, che hanno così un’opportunità unica per mettersi alla prova, acquisire conoscenze e maturare un’esperienza. Un progetto nel quale l’Università di Torino vorrà affermarsi come protagonista.
(Foto tratta da Il Cerchio e le Gocce)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here