Home Articoli HP Innovazione, sarà prodotta a Torino l’auto costruita con la stampante 3D

Innovazione, sarà prodotta a Torino l’auto costruita con la stampante 3D

4452
SHARE

Innovazione, sarà prodotta a Torino l’auto costruita con la stampante 3D: saranno utilizzati materiali insoliti e i costi saranno ridotti

Sarà prodotta a Torino l’auto costruita con la stampante 3D.
Una novità rivoluzionaria, che vedrà la luce nella città della Mole. Il capoluogo piemontese sarà infatti protagonista di una interessante sperimentazione, che riguarderà la produzione dei veicoli del futuro.
Le vetture non saranno realizzate in fabbrica: la loro creazione passerà da una stampante 3D. Uno strumento già ampiamente utilizzato dalle start-up tecnologiche, che fanno ampio uso di questi macchinari per abbattere tempi e costi di produzione.

Le caratteristiche del progetto

Nello specifico, a Torino dovrebbe sorgere la prima fabbrica di sole stampanti 3D, nella quale dovranno essere impiegati 50 tecnici informatici. Questi ultimi prenderanno il posto degli operai e della tradizionale catena di montaggio per la produzione dei veicoli.
A portare avanti questo ambizioso progetto sarà Lou Tik, il general manager di Jac Design. La società cinese ha aperto 12 anni a Torino, e dispone della sua attuale sede a Pianezza. Dà lavoro a 70 dipendenti, grazie anche alla solida base economica della casa madre, che si trova ovviamente in Cina.
Nel Paese asiatico Jac Design è riconosciuta come una delle aziende leader nel suo settore. Si tratta di un colosso in grado di fatturare decine di miliardi di dollari grazie alle partnership di prestigio che riesce ad ottenere. Un marchio europeo nel settore automotive è Volkswagen, che porta avanti importanti iniziative con Jac Design.
Lou Tik avrà modo di far sì che questo progetto diventi realtà con la sua start-up Xev. Quest’ultima, grazie alla collaborazione con la società Polymaker, riuscirà a costruire un’auto ogni tre giorni con una stampante in 3D. I materiali utilizzati saranno essenzialmente il nylon e la plastica, con una particolare scocca capace di resistere anche a pesanti urti.
Il costo per l’acquisto di un veicolo simile si aggirerà sui 7mila euro. Una cifra alla portata di tutti, se si pensa che nei progetti dell’azienda c’è la volontà di portare in Europa una citycar. Un mezzo ad alimentazione elettrica, che avrà un’autonomia di 130 km. Un’idea vincente, che sta già riscuotendo successo in Cina, dove sono stati avviati test e sono state organizzate le prime presentazioni al pubblico.
Insomma, a breve sbarcherà a Torino un’altra grande innovazione del settore automobilistico.
(Foto tratta da Virgilio Motori)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here