Home Articoli HP Linea 2 della metropolitana di Torino, ancora nulla di fatto: i fondi...

Linea 2 della metropolitana di Torino, ancora nulla di fatto: i fondi per avviare i lavori tardano ad arrivare

1364
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Linea 2 della metropolitana di Torino, progetto ancora in fase di stallo: il Comune non ha ancora ricevuto i 60 milioni di euro attesi per l’avvio delle operazioni

La linea 2 della metro di Torino continua a vivere la sua perenne fase di stallo.
Una situazione bloccata, che vede uno dei progetti più importanti della futura viabilità torinese bloccato dai problemi della burocrazia.
Come già è stato anticipato in precedenza, la progettazione della linea 2 è stata commissionata. A essa deve provvedere il gruppo di aziende capeggiato da Systra, che ha già studiato un possibile tragitto in grado di coprire la città da nord-ovest e a sud-est. Un grande impegno, per il quale sono necessari quattro mesi per la raccolta dei dati, due mesi per la loro analisi e per l’esposizione al Comune e ai cittadini e altri quattro mesi e mezzo per la redazione vera e propria della progettazione. In totale occorre un lavoro di dieci mesi, precedentemente già finanziato.
Il problema principale, però, è reperire il denaro per dare il via ai lavori. È vero che la progettazione non andrà incontro ad alcun tipo di ostacolo economico, ma è anche vero che, una volta consegnato il progetto, manca la liquidità iniziale per non far rimanere solo sulla carta il percorso studiato.

Possibilità di risoluzione

Per procedere con l’apertura dei cantieri, il Comune di Torino ha bisogno di almeno 60 milioni di euro. Una cifra che dovrà pervenire a Palazzo Civico dal Governo di Roma. L’Esecutivodeve infatti corrispondente al capoluogo piemontese questa somma da diverso tempo, ma per motivazioni non collegate. Fondi che, come è noto, non sono ancora arrivati e per i quali non si sa nemmeno quanto si dovrà aspettare ancora.
Le incertezze sulla possibilità di vedere realizzata quest’opera, manifestate a più riprese dai cittadini, potrebbero però essere sgomberate da una nuova possibilità. Recentemente, la linea 1 ha ricevuto un finanziamento da Roma di 21 milioni di euro. Un esborso che rientra nel piano di investimenti del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, con quest’ultimo che ha intenzione di dare priorità a opere di questo genere. A tal proposito, proprio il Ministero ha in programma l’apertura di un bando dedicato a queste grandi opere. Un bando al quale il Comune è assolutamente intenzionato a partecipare: sarà la giusta occasione per avviare definitivamente la costruzione della linea 2 della metropolitana di Torino.


Commenti

Correlato:  Torino, dietro front sulle domeniche ecologiche: il blocco delle auto varrà solo per il centro
SHARE