Home Articoli HP Trasporti, pubblicati i dati di Caselle del 2017: bene il traffico, male...

Trasporti, pubblicati i dati di Caselle del 2017: bene il traffico, male i collegamenti con l’estero

563
SHARE

Trasporti, pubblicati i dati di Caselle del 2017: bene il traffico, male i collegamenti con l’estero, mentre resistono i vettori nazionali

Al termine di una lunga analisi, ENAC ha diffuso i dati di Caselle del 2017.
Per lo scalo torinese sono emerse novità abbastanza contrastanti, che inducono a guardare con positività o negatività a seconda della situazione presa in considerazione.
L’impianto dedicato a Sandro Pertini si è piazzato solo al tredicesimo posto per il traffico totale. Ha superato per la prima volta la quota dei 4 milioni di passeggeri nel 2017. La crescita rispetto al 2016 è stata del 5,7% rispetto al 2016.
La prima compagnia dell’aeroporto è stata Ryanair. Gli irlandesi non si sono fatti superare da Blue Air,nonostante i rumeni fossero favoriti, in quanto a traffico generato. Nonostante la sua leadership, Ryanair continua a proporre da tre anni 11 rotte tra annuali e stagionali. Un buon risultato, che però non spinge la ripresa di Caselle, che avrebbe bisogno di maggiori investimenti da parte delle compagnie più forti.

Il confronto tra collegamenti nazionali e internazionali

Analizzando i dati di Caselle del 2017, emergono anche altri  interessanti punti di riflessione. Per esempio, le rotte nazionali hanno retto meglio alle perdite di utenti rispetto ai collegamenti esteri.
Nelle tratte che collegano il capoluogo piemontese e le altre città italiane, spiccano Catania (340847 passeggeri, +13%), Napoli (278128 passeggeri, +16%) Palermo (257042 utenti, +47%), Bari (215626 passeggeri, +23%) e Lamezia (127504 utenti, +15%). Rispetto al 2016 è calata solo Roma (550244 passeggeri, -14%).
Le rotte internazionali hanno avuto alti e bassi più evidenti rispetto al 2016. Sono andati bene i collegamenti con Francoforte (192104 passeggeri, +3%), Barcellona (181349 utenti, +1%), Monaco(180845 passeggeri, +9%), Londra LGW (168933 utenti, +6%), Madrid (114953 persone, +10%) e Bucarest (66604 persone, +8%).
Molto male Bruxelles CRL (54555 passeggeri, -15%), Parigi (171355 persone, -2%) Bacau (53532 utenti, -3%), Londra STN (127392 passeggeri,  -1%) e Amsterdam (116252 utenti, -19%).
Un quadro pieno di incertezze, quello di Caselle, che si trova a fare i conti con un 2018 pieno di incognite, tra nuove incognite e grandi addii. A tutto ciò dovrà rispondere adeguatamente Sagat, la società che gestisce l’aeroporto.
(Foto tratta da Fly Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here