Home Cronaca di Torino Sciopero Gtt, a Torino un 8 marzo a piedi

Sciopero Gtt, a Torino un 8 marzo a piedi

1650
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Sciopero Gtt, a Torino previsti disagi per il giorno della Festa della Donna

La Festa della Donna 2018 si prepara a essere ricordata come una giornata nera per i trasporti torinesi.

Gtt (Gruppo Torinese Trasporti) infatti, scostandosi dall’abituale scelta del venerdì, ha indetto uno sciopero di 24 ore proprio per giovedì 8 marzo.

Ancora una volta ad aderire allo sciopero è la USB Lavoro Privato, l’organizzazione sindacale spesso al centro di queste proteste.

Le fasce protette

Nonostante l’innegabile disagio che questa giornata arrecherà ai lavoratori, la Gtt garantisce le consuete fasce protette.

  • Servizio urbano e sub urbano di Torino: 7.00-9.00 e 12.00-15.00
  • Metropolitana: 7.00-9.00 e 12.00-15.00
  • Linee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
  • Linea Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Le corse che avranno inizio sul finire delle fasce protette saranno comunque portate a termine.

Un disagio generalizzato

Come sempre questo sciopero della Gtt, soprattutto nel giorno della Festa della Donna, crea non pochi disagi.

Oltre a quelli legati ai trasporti subentrano infatti quelli dei centri per il servizio ai clienti, che potrebbero subire significativi rallentamenti.

Come se non bastasse, inoltre, per giovedì è previsto anche il blocco delle auto fino ai veicoli Diesel Euro 4.

La Festa della Donna 2018 sarà ricordata come una delle giornate peggiori per la viabilità torinese?

Potrebbe. I cittadini sperano intanto che almeno una delle due situazioni possa essere rimandata.



Commenti

Correlato:  È torinese il primo dizionario della lingua italiana
SHARE