Home Articoli HP La storia dello stadio Olimpico Grande Torino

La storia dello stadio Olimpico Grande Torino

304
SHARE
La storia dello stadio Olimpico Grande Torino
La storia dello stadio Olimpico Grande Torino

In neanche 100 anni ha cambiato ben 5 nomi: ecco la storia dello stadio Olimpico Grande Torino.

Il primo nome dell’impianto sportivo di Piazza D’Armi é stato  “Benito Mussolini“. Un nome scelto nel 1932, anno di costruzione, per sostituire i precedenti edifici destinati alla ginnastica.

Costruito in epoca fascista, periodo in cui il Regime dava importanza alla salute ed educazione fisica, visto l’assenza di un impianto polisportivo in città.

Il nuovo stadio oltre ad un campo di calcio ospitava un campo d’atletica, la piscina e la “torre Maratona”.

Dopo la caduta del regime fascista, la struttura cambiò immediatamente nome diventando più semplicemente “Stadio Comunale”.

Quindi, dopo diversi decenni, nel 1986, lo stadio venne intitolato “Vittorio Pozzo”. Quest’ultimo fu l’unico allenatore che con la nazionale azzurra nel 1934 e nel 1938 vinse la Coppa del Mondo ai mondiali oltre che vincere l’Olimpiade del 1936.

Nel 2006, quando Torino ospitò le Olimpiadi invernali, l’edificio cambiò di nuovo denominazione diventando cosi “Olimpico” in onore dei giochi.

In tale occasione, fu completamente ristrutturato per ospitare la cerimonia d’apertura e di chiusura dei ventesimi giochi olimpici invernali.

Finalmente, dal 2016, grazie ad una petizione online promossa dai tifosi granata, Palazzo Civico ha deciso d’ intitolare l’impianto al Grande Torino.

La squadra di calcio che perì a Superga a causa di un incidente aereo il 4 maggio del 1949 tornando da una trasferta contro la squadra del Benfica dalla penisola lusitana.

Torino ad oggi é l’unica città d’Italia ad avere 2 stadi di calcio differenti per le 2 squadre cittadine. Nel 2012 la Juventus football club ha inaugurato, infatti, il proprio impianto sportivo indi per cui il Toro finalmente ha il suo stadio: “Stadio Olimpico Grande Torino”.

Ecco quindi le fasi della storia dello “Stadio Olimpico Grande Torino”.

  • 1932: Inaugurazione ed intitolazione dell’impianto a “Benito Mussolini”.
  • 1945: caduta regime fascista e cambio di nome in un semplice “Comunale”.
  • 1986: dedica dell’impianto al torinese Vittorio Pozzo allenatore della nazionale che ha vinto i mondiali del ’34 e ’38.
  • 2006: in occasione dei giochi olimpici invernali diventa “Stadio Olimpico”.
  • 2016: grazie alla petizione online dei tifosi, lo stadio viene dedicato alla squadra del Grande Torino assumendo il nome di “Stadio Olimpico Grande Torino”.

A cura di Ahmed Houmeci

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here