Home Articoli HP Turismo, in Piemonte nasce una collaborazione tra Torino e Vercelli per rafforzare...

Turismo, in Piemonte nasce una collaborazione tra Torino e Vercelli per rafforzare il settore: si parte dalla Via Francigena

155
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Turismo, in Piemonte nasce il nuovo asse Torino-Vercelli per migliorare i risultati del settore

Il turismo, in Piemonte, è emerso come uno dei settori più importanti nel sistema economico locale.
Un comparto che si è affermato particolarmente negli ultimi anni, che è spesso andato di pari passo con la cultura e l’enogastronomia. Uno sviluppo parallelo, dovuto alla grande quantità di eventi, mostre, sagre e alla valorizzazione dei patrimoni culinari e artistici del nostro territorio.
Nonostante i tanti indicatori positivi, però, il turismo, in Piemonte, avrebbe ancora molti margini di miglioramento. Un dato che ha fatto molto riflettere l’amministrazione regionale è stato quello relativo alla permanenza dei visitatori nella nostra regione. Gli arrivi sono molto numerosi, ma non sono molto duraturi.
Per riuscire a colmare le ultime lacune di questo settore, la Regione Piemonte sta pensando a diverse soluzioni. Una di queste è la nuova collaborazione tra Torino e Vercelli.
Si tratta di un asse nato appositamente per collegare con una rete organizzata diverse aree della regione e, soprattutto, delle due città coinvolte. Un’alleanza che ha l’obiettivo di valorizzare al meglio i siti turistici presenti, con una particolare attenzione dedicata alla Via Francigena. Per non parlare della mobilità “slow” e “green”, che privilegia il cicloturismo e l’utilizzo di mezzi ecologici per esplorare le bellezze nostrane.
Da Palazzo Civico e dall’amministrazione comunale vercellese è emerso un sentimento di ottimismo per questo accordo, sottoscritto venerdì 2 marzo. Una alternativa in più per poter gareggiare e competere con la concorrenza estera e italiana, sempre più attrezzata e attraente. Una novità che presto riguarderà altre realtà piemontesi, per far sì che il turismo locale prosegua il processo di crescita avviato nell’ultimo decennio.


Commenti

Correlato:  A Torino torna la domenica ecologica il 4 giugno
SHARE