Home Territorio L’Hotel Hilton di Torino apre a Lingotto: prende il posto di Nh...

L’Hotel Hilton di Torino apre a Lingotto: prende il posto di Nh Torino Lingotto Tech

648
SHARE
NH Lingotto Tech diventerà Doubletree by Hilton Turin Lingotto, il primo hotel Hilton in città

L’Hotel Hilton di Torino apre a Lingotto: sostituisce Nh Torino Lingotto Tech a partire da gennaio

È ormai questione di giorni: sta per aprire l’Hotel Hilton di Torino.
 
La catena statunitense di alberghi ha scelto di puntare sulla nostra città con un’impresa struttura di ben 100 camere. Una novità che pochi altri marchi possono permettersi, e che il gruppo a stelle e strisce, conosciuto nel mondo per le sue strutture sfarzose, ha deciso di inserire tra i suoi possedimenti.
Sono ancora in corso i lavori per la ristrutturazione di alcune parti del complesso. L’albergo, che sarà un quattro stelle, dovrà essere adeguato alla linea dettata dal marchio. Serviranno dunque diverse migliorie per adeguarlo agli standard aziendali.
Per consentire l’apertura dell’hotel Hilton, sarà chiuso Nh Torino Lingotto Tech. Quest’ultimo, infatti, sarà sostituito dall‘Hilton, terminando le sue funzioni dopo più di quindici anni di attività. All’epoca, a sua volta, Nh aveva sostituito una fabbrica FIAT.
Il passaggio di consegne sarà formalizzato con l’apposizione dell’insegna di Hilton, che avverrà il prossimo 17 gennaio.

Le strutture disponibili in città per altri hotel

L’Hotel Hilton di Torino non sarà l’unica novità in ambito alberghiero sul territorio del capoluogo piemontese. Quest’ultimo sta attirando sempre di più i colossi del settore per investimenti e nuove aperture. Il motivo è molto semplice: i numeri mostrano una continua crescita del numero di turisti e visitatori, attirati dagli eventi e dalla cultura. A questi si aggiungono i businessmen, che sempre più spesso si trovano in città per affari.
Per alimentare questo trend positivo, l’amministrazione comunale sta cercando di dialogare con molti operatori del settore. A Torino sono stati (e saranno) organizzati convegni ed incontri per incentivare i soggetti interessati ad aprire nella città della Mole.
Non sono mancate le visite all’estero dell’assessore al Turismo di Palazzo Civico, così come gli accordi per partnership in eventi di portata internazionale. Tutte interessanti vetrine per presentare le opportunità offerte da Torino.
A proposito di opportunità, il Comune sta spingendo per evitare la costruzione di nuovi complessi edilizi. La Giunta, infatti, proporrà a coloro che lo desidereranno la possibilità di riutilizzare strutture già esistenti. Un’ipotesi che conviene a tutte le parti coinvolte, poiché farebbe risparmiare gli investitori e permetterebbe al Comune di riqualificare edifici e aree dismesse.
In questo senso, come già anticipato, l’ex stazione di Porta Susa si prepara a diventare un polo alberghiero di dimensioni sconfinate. Oltre alle camere, anche ristoranti e centri di benessere dovranno trovare posto nell’area messa in vendita da FS Sistemi Urbani. Saranno tenuti in considerazione anche il grattacielo Rai e l’ex sede del Toroc, che potranno attirare investitori per le proprie dimensioni e per le proprie posizioni strategiche.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here