Home Articoli HP Sanità, in arrivo 800 milioni di euro per il Parco della Salute...

Sanità, in arrivo 800 milioni di euro per il Parco della Salute di Torino e la Città della Salute di Novara

169
SHARE

Sanità, buone notizie in arrivo per il Piemonte: il Parco della Salute di Torino e la Città della Salute di Novara ricevono 800 milioni di euro da Roma

Sono in arrivo 800 milioni di euro per il Parco della Salute di Torino e la Città della Salute di Novara.
I finanziamenti sono stati sottoscritti dal Governo di Roma, che ha incaricato il Ministero della Salute e il Ministero dell’Economia di autorizzare l’erogazione dei fondi.
La Regione Piemonte riceve così i tanto attesi finanziamenti per la realizzazione di due opere di grande importanza. Un grande passo in avanti per la sanità piemontese, che inizia a consolidare il suo tessuto di strutture all’avanguardia. Un miglioramento notevole dal punto di vista logistico, che si accompagna ai progressi raggiunti nell’ambito delle operazioni e delle innovazioni.
Nello specifico il Parco della Salutedella Ricerca e dell’Innovazione di Torino richiederà un investimento di circa 456 milioni di euro per il primo lotto di lavori. Di questi, 305,9 milioni saranno erogati dal privato che realizzerà l’opera. Altri 142,4 milioni di euro saranno a carico dello Stato, che saranno impiegati tramite fondi assegnati alla Regione. Infine, i restanti 7,5 milioni saranno reperiti da risorse della Regione stessa.
Per quanto riguarda la Città della Salute e della Scienza di Novara sarà sostenuto un investimento di 320 milioni di euro. Ben 219 milioni proverranno dal privato che realizzerà l’opera. Altri 95 milioni saranno erogati dallo Stato, mentre i restanti 5,2 milioni saranno resi disponibili dalla Regione Piemonte.
Sia per quanto riguarda il Parco della Salute di Torino, sia per quanto concerne la Città della Salute di Novara, i lavori prenderanno il via nel 2019. Più precisamente nei primi mesi, quando saranno allestiti i primi cantieri. Non sono ancora noti i tempi di consegna, che però dovranno essere specificati nel breve termine. Bisognerà inoltre procedere con l’assegnazione dei lavori, per i quali non sono ancora stati affidati incarichi a nessuna ditta.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here