Home Articoli HP Torino, Futurboita sostituirà lo stabilimento Lancia di via Cumiana

Torino, Futurboita sostituirà lo stabilimento Lancia di via Cumiana

981
SHARE

Torino, Futurboita prenderà il posto dell’ex stabilimento Lancia di via Cumiana 17: nuovi spazi per i cittadini della Circoscrizione 3

Tra le tante opere di riqualificazione che hanno interessato, che interessano e che interesseranno Torino, Futurboita è senza dubbio una delle più affascinanti.
Il progetto, portato avanti da cooperative e associazioni, ha l’obiettivo di dare una nuova vita all’ex stabilimento Lancia di via Cumiana 17. Per riqualificare il complesso, la soluzione migliore sembra essere quella di una nuova struttura pubblica, dedicata ai cittadini. Una proposta che non è passata inosservata e che è stata premiata dal progetto Co-City.
Qui ci sarà spazio per i giovani e per gli anziani, ma anche per le famiglie. Uno spazio in cui si potrà socializzare, in grado anche di mettere a disposizione servizi utili alla cittadinanza.
Per la Circoscrizione 3, Futurboita rappresenta una grande conquista. Mancava infatti una casa del quartiere, di cui tutte le altre Circoscrizioni erano dotate. Ora, anche i cittadini della 3 potranno avere a disposizione questo genere di struttura.

Costi, tempistiche e modalità di realizzazione

A Torino, Futurboita sarà realizzata in tempistiche relativamente brevi.
La progettazione sarà effettuata nei primi mesi di quest’anno, mentre nel 2019 partiranno i lavori. Per la consegna dell’opera non è ancora possibile fare una stima concreta.
Nello specifico, l’edificio subirà evidenti variazioni. Saranno conservati solo i pilastri e i solai interni ed esterni dell’attuale struttura. Quest’ultima sarà suddivisa in due piani.
Al piano terra sarà realizzata la sezione Sport ed Eventi. Non ci saranno solo manifestazioni sportive e gare, poiché si terranno anche spettacoli musicali, di danza e di benessere.
Al primo piano ci sarà un’ulteriore distinzione: saranno realizzate l’area Cubi e l’area Eco. L’area Cubi rivestirà un ruolo di fondamentale importanza, poiché ospiterà il salone per le riunioni del consiglio di Circoscrizione. Inoltre, qui saranno allestite delle sale polifunzionali e il “Memory Wall“. Quest’ultimo mostrerà foto e filmati riguardanti la storia del quartiere. L’area Eco, invece, sarà un piccolo angolo di natura. Troveranno spazio piccoli orti urbani e mercatini dedicati alla vendita di piante, fiori e prodotti come semi e aromi.
I costi di realizzazione non saranno troppo elevati. Si parla di circa 650mila euro. Somma che, molto probabilmente, sarà reperita con una collaborazione tra enti pubblici e soggetti privati.
(Foto tratta da Comune di Torino)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here