Home Articoli HP Linea 1 della metropolitana di Torino, lavori in corso in entrambe le...

Linea 1 della metropolitana di Torino, lavori in corso in entrambe le direzioni: Masha supera Lingotto, a Collegno via ai lavori in estate

4188
SHARE
Linea 1 della metropolitana di Torino, lavori in corso in entrambe le direzioni: Masha supera Lingotto, a Collegno via ai lavori in estate
Linea 1 della metropolitana di Torino, lavori in corso in entrambe le direzioni: Masha supera Lingotto, a Collegno via ai lavori in estate

Linea 1 della metropolitana di Torino, lavori in corso in entrambe le direzioni: la Talpa Masha ha superato il Lingotto

La linea 1 della metropolitana di Torino sta proseguendo il suo processo di espansione.
Una linea che è cresciuta tantissimo in estensione tra il 2006 e il 2010, con l’aggiunta di numerose fermate. La conformazione attuale vede il capolinea a sud nella fermata Lingotto. A breve, però, l’ultima stazione sarà quella di piazza Bengasi.
Il macchinario utilizzato per gli scavi, la Talpa Masha, sta procedendo spedita verso la piazza. Il suo passaggio ha provocato la tanto discussa chiusura del sottopasso del Lingotto. La riapertura di quest’ultimo è prevista per fine febbraio, con oltre un mese e mezzo di ritardo rispetto alle previsioni.
In compenso, però, Masha ha svolto le sue funzioni e sta terminando il suo giro di ritorno. Entro pochi giorni sarà transitata davanti alla futura stazione Italia ’61, l’alta novità di questi cantieri. Un punto di riferimento utile per il trasporto pubblico, anche in vista dell’apertura del Grattacielo della Regione Piemonte (opera che vive una fase di stallo).
Una volta giunta in piazza Bengasi, la Talpa terminerà la sua corsa e saranno avviati i lavori per la costruzione degli impianti delle stazioni. I cantieri saranno operativi per diversi mesi. Indicativamente, tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019, le fermate dovranno essere consegnate.
C’è inoltre una grande novità: la fermata di piazza Bengasi potrebbe essere impiegata per sperimentare nuove modalità di produzione dell’energia. Nello specifico, la superficie della metro potrebbe fare da tramite tra gli edifici soprastanti e l’area sotterranea per l’interscambio di calore. Ciò dovrà avvenire grazie a particolari macchinari, impiantati all’interno delle pareti della metro. Un’iniziativa molto interessante, chiamata Enertun, che sarà portata avanti dal Politecnico di Torino.

La situazione di Collegno e Rivoli

La linea 1 della metropolitana di Torino è interessata, come risaputo, anche dai progetti per il prolungamento verso Rivoli.
Sulle tempistiche di avvio dei lavori si era pronunciato anche il Ministro dei TrasportiGraziano Delrio, che ha precisato a più riprese che le operazioni inizieranno entro i mesi di agosto e settembre.
Lo sblocco dei fondi dal Governo di Roma porterà all’amministrazione comunale torinese una somma di 148 milioni di euro. Una cifra da investire nella realizzazione delle due nuove fermate Certosa e Centro.
La prima fermata partirà dall’attuale capolinea Fermi, passerà nell’area sottostante viaEdmondo De Amicis e corso Pastrengo e concluderà la sua corsa presso la nuova stazione Certosa.
La seconda fermata prenderà il nome di Centro e sarà il nuovo capolinea in direzione nord. Partirà dalla fermata Certosa, con i convogli che torneranno a viaggiare sotto corso Francia, per giungere sotto la sede del mercato di Collegno. La metro arriverà dunque a Cascine Vica. I tempi di consegna, in questo caso, non sono ancora stati stabiliti.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here