Home Articoli HP Sanità, salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita: la...

Sanità, salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita: la piccola torna a una vita normale

256
SHARE
Sanità, salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita: la piccola torna a una vita normale
Sanità, salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita: la piccola torna a una vita normale

Sanità, salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita: intervento riuscito, restituita alla piccola una vita normale

La sanità torinese ha fatto passi da gigante negli ultimi mesi, ma ciò che è accaduto a Torino in questi giorni ha del miracoloso: è stata salvata una bimba con un solo polmone al Regina Margherita.
Una piccola paziente, di appena 6 anni, è stata operata all’Ospedale Infantile per una grave e rara patologia. Si trattava di una forma particolarmente pericolosa di cardiopatia congenita, per la quale la bimba riusciva a respirare solo con un polmone. Quello destro, nello specifico.
Ciò accadeva perché l’arteria che doveva portare il sangue al polmone sinistro era occlusa totalmente. Pertanto, non c’era possibilità di passaggio per il sangue, che non poteva arrivare al polmone.
Un caso unico, che mai si era presentato al Regina Margherita. Per rimediare alla situazione, è stata applicata una procedura percutanea non invasiva. Dopo circa tre ore, l’arteria occlusa è stata riaperta, anche grazie all’uso di attrezzature tecnologiche come un trapano alimentato da un’energia a radiofrequenza.
L’intervento è riuscito alla perfezione, e la bambina ora sta bene. Entrambi i polmoni funzionano correttamente e, finalmente, le è stata donata una vita del tutto normale.
Il salvataggio della bimba con un solo polmone al Regina Margherita si va ad aggiungere agli altri grandi traguardi della nostra sanità. Un settore che è riuscito a farsi apprezzare per la sua efficienza, grazie a professionisti e strutture all’avanguardia, idonei ad affrontare qualsiasi genere di emergenza.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here