Home Articoli HP Il Politecnico si prepara a investire sulle arcate dell’ex Moi: pronto un...

Il Politecnico si prepara a investire sulle arcate dell’ex Moi: pronto un progetto dell’ateneo

810
SHARE
Il Politecnico si prepara a investire sulle arcate dell'ex Moi: pronto un progetto dell'ateneo
Il Politecnico si prepara a investire sulle arcate dell'ex Moi: pronto un progetto dell'ateneo

Il Politecnico di Torino interessato a investire sulle arcate dell’ex Moi: pronto un interessante progetto dell’ateneo

Le arcate dell’ex Moi saranno presto parte integrante dei possedimenti e delle strutture del Politecnico di Torino.
Con il restauro delle strutture, l’ateneo torinese si è dichiarato pronto a investire sulla zona con un progetto molto interessante. Un progetto che potrà definitivamente riqualificare una zona difficile, abbandonata a sé stessa nell’ultimo decennio.
Il Poli è infatti da tempo alla ricerca di spazi in cui ricavare nuove aule. Ma non solo: le nuove aree sono una priorità per il l’ateneo per la realizzazione di un centro di ricerca e di trasferimento tecnologico.
I vertici del Politecnico hanno confermato la loro volontà di puntare su questo angolo dimenticato della città. Il rettore, Marco Gilli, ha espresso la sua intenzione di rilanciare quest’area, garantendo anche a più ragazzi la possibilità di intraprendere un percorso di studi al Politecnico. Le nuove aule saranno necessarie per venire incontro a tutte le richieste di iscrizione che pervengono e che non possono essere soddisfatte per mancanza di spazio.
Dal canto suo, Palazzo Civico, ha fatto sapere di non essere intenzionata a opporsi a una simile proposta. L’unico ostacolo potrebbe essere rappresentato dalle vetrate attualmente presenti, che si affacciano su via Giordano Bruno e che sono adibite appositamente a uso commerciali. L’iniziativa, dunque, dovrà essere ben calmierata.

Le ultime vicende delle arcate

Le arcate dell’ex Moi sono state recentemente messe in sicurezza a breve.
La zona versava e versa tutt’ora in una grave situazione di degrado. Un’atmosfera sgradevole, alla quale contribuisce senz’altro la vicinanza con le palazzine occupate dell’ex villaggio olimpico.
Grazie ai lavori le priorità principali che dovranno essere soddisfatte saranno la messa in sicurezza e la compartimentazione dell’area. Saranno inoltre effettuati interventi di risistemazione dell’impiantistica.
Per riportare queste strutture alla normalità è stato preventivato un investimento di 3 milioni di euro. La somma è stata garantita dalla Fondazione XX marzo e da Scr, società appaltante della Regione Piemonte.
Dunque, le arcate dell’ex Moi si apprestano a vivere una nuova fase della propria esistenza. Una buona notizia per una zona che da tempo aspettava interventi concreti.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here