Home Articoli HP È ufficiale: la prossima edizione del Torino Jazz Festival si terrà alle...

È ufficiale: la prossima edizione del Torino Jazz Festival si terrà alle Ogr, addio a piazza Castello

192
SHARE

La prossima edizione del Torino Jazz Festival sarà organizzata alle Ogr: scartata l’ipotesi di un grande evento in piazza Castello a causa dei costi e del rischio pioggia

Il Torino Jazz Festival sarà organizzato alle Ogr.
Come già ampiamente anticipato, quest’anno torna in città uno degli eventi musicali più attesi dell’anno. Una kermesse che raccoglie da sempre grande successo, la cui eliminazione nel 2017 aveva suscitato non poche polemiche.
L’anno scorso, infatti, per non cancellare totalmente la kermesse, si decise di organizzare Narrazioni Jazz, una versione ridotta del consueto appuntamento. Una scelta dettata dalla necessità di restringere budget e tempo. Una kermesse collegata al Salone del Libro, che però non soddisfò le richieste del pubblico.
Quest’anno, però, tutto sarà riportato alla normalità.

I dettagli emersi finora

Il programma completo dell’evento non è stato ancora reso noto. Anzi. Le attrazioni disponibili rimangono ancora avvolte nel mistero, per creare un’atmosfera di sorpresa per i partecipanti.
La location del Torino Jazz Festival sarà senza dubbio all’altezza delle aspettative. Il palco principale sarà infatti quello delle Officine Grandi Riparazioni. Un luogo che ha già avuto modo di ospitare diversi eventi, sia artistici e che musicali. Sono stati già registrati circa 100mila ingressi da quanto le Ogr hanno riaperto i battenti in questa nuova veste. La scelta, dunque, pare più che azzeccata.
È importante sottolineare che si tratterà di un “Festival diffuso“. Già, perché saranno tantissimi gli eventi collegati, che si svolgeranno in tutta la città. Sarà possibile partecipare a diversi spettacoli, sparsi in tutto il capoluogo piemontese. I più importanti saranno quelli del Jazz Club di piazzale Valdo Fusi, della Ginestra Jazz Club di via Valprato (Barriera di Milano) e del Magazzino sul Po.
Niente da fare invece per piazza Castello. L’ipotesi è stata scartata per ragioni di budget, di sicurezza e di condizioni meteorologiche. Le scorse edizioni, infatti, sono sempre state caratterizzate dal maltempo. Si vuole dunque evitare il rischio pioggia.
Il programma della manifestazione sarà esteso su cinque giorni. Si inizierà il 26 aprile, per poi terminare il 30 aprile. Ci sarà modo di apprezzare i tanti artisti che presenzieranno in città, che intratterranno il pubblico con composizioni di genere jazz.
Tutti gli appassionati che decideranno di prendere parte all’evento non resteranno delusi dall’offerta disponibile. L’affidamento dell’incarico di organizzazione al famoso musicista Giorgio Li Calzi è già una garanzia di qualità. Senza contare che contribuirà alla realizzazione del programma anche Diego Borotti, pure lui musicista e organizzatore culturale di grande fama.
Per restare aggiornati su news ed eventuali cambiamenti occorre consultare il sito www.ogrtorino.it.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here