Home Articoli HP Il Ristotram di Torino compie trent’anni: fu il primo ristorante su rotaie...

Il Ristotram di Torino compie trent’anni: fu il primo ristorante su rotaie d’Europa

3378
SHARE

Trent’anni fa nasceva il Ristotram di Torino, il primo ristorante su rotaie d’Europa

Il 30 gennaio 1988 veniva inaugurato ufficialmente il Ristotram di Torino.
La città sabauda è stata la prima città in Europa a dotarsi di un ristorante tranviario turistico, e la seconda al mondo subito dopo Melbourne.
L’idea nacque dall’imprenditore Franco Rosso, che ideò e curò il servizio di ristotram per conto di Atm.
L’azienda trasporti affidò il restyling interno ed esterno di una vettura storica, alla Giugiaro Design di Giorgetto Giugiaro. Rosso si occupò della scelta del ristorante e del bar per il servizio. In un primo momento, la gestione venne affidato ad un locale molto importante all’epoca, “Il Bagatto”.
Inizialmente il progetto prevedeva un tour gastronomico tra le vie del centro a bordo di una carrozza storica della vecchia Atm.
Il Ristotram svolgeva due corse giornaliere. Una al mattino con il pranzo, e la seconda al pomeriggio con l’aperitivo al termine della corsa. Si partiva da piazza Castello e si faceva il giro del centro città. Dopodiché, dopo una sosta ai Giardini Reali, il tour si concludeva con una visita alla Mole.
Il giro turistico, con pasto incluso, costava 49 mila lire. Il tram storico, il numero 2758, poteva accogliere fino a 40 persone.
L’iniziativa venne molto apprezzata dal pubblico ed ebbe molto successo. Purtroppo, però, l’iniziativa terminò dopo qualche anno a causa del deficit di Atm.
Nessun ente pubblico si occupò di questa formula unica nel suo genere. Una formula originale capace di assicurare un ottimo ritorno di immagine per la città.
Non bisogna dimenticare che, però, all’epoca, Torino non aveva la vocazione turistica che percepiamo oggi. Di conseguenza, la città non era pronta per questa novità.
Attualmente il vecchio Ristotram di Torino è stato sostituito dal Gustotram e dal Ristocolor, sempre gestiti da Gtt. Entrambi i servizi offrono giri turistici più ricchi ed articolati, anche per quel che come concerne il menù.
Dunque, per chi volesse provare questa particolare esperienza, troverà a bordo cucina e vini piemontesi da degustare in movimento nel cuore di Torino.
Foto tratta da www.horeca.it

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here