Home Articoli HP Sanità, operazione con un robot all’Ospedale Mauriziano di Torino per la sindrome...

Sanità, operazione con un robot all’Ospedale Mauriziano di Torino per la sindrome di Brugada

478
SHARE

Sanità, operazione con un robot all’Ospedale Mauriziano di Torino per la sindrome di Brugada: è la prima volta in Italia

Una grande novità riguarda da vicino il mondo della sanità torinese: una innovativa operazione con un robot all’Ospedale Mauriziano di Torino.
L’intervento di ablazione è stato eseguito su un paziente torinese di 47 anni, affetto dalla sindrome di Brugada. Si tratta di una patologia pericolosissima, in grado di provocare anche la morte improvvisa. Può colpire anche e soprattutto nel sonno, in quanto agisce sul ritmo cardiaco e ne determina un disturbo.
Il sistema robotico utilizzato, chiamato Stereotaxis, ha permesso il raggiungimento del ventricolo destro del cuore del paziente con l’inserimento di un catetere ablativo. L’introduzione dell’ago per la puntura è stata portata a termine con il passaggio dell’ago stesso dalla parte inferiore dello sterno. L’operazione, fortunatamente, è andata a buon fine.
L’operazione con un robot all’Ospedale Mauriziano di Torino rappresenta il primo caso in Italia di utilizzo di questa particolare tecnica. È inoltre uno dei primi esempi in tutto il mondo di applicazione di questo genere di robot per operazioni così complicate. Un altro grande primato per la nostra città, che continua ad incrementare il suo prestigio in ambito sanitario.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here