Home Articoli HP Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli: sorgerà al posto del complesso...

Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli: sorgerà al posto del complesso Alfa Romeo

13769
SHARE
Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli: sorgerà al posto del complesso Alfa Romeo
Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli: sorgerà al posto del complesso Alfa Romeo

Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli sta per sorgere sulle macerie dell’ex complesso Alfa Romeo

A Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli sta per essere costruito sulle macerie dell’ex complesso Alfa Romeo.
Dopo anni di abbandono, che hanno dato il via al proliferarsi di degrado e malavita, questo angolo di città sempre poter tornare a vivere solo grazie alla costruzione di un supermercato.
L’amministrazione comunale, infatti, ha deciso di accogliere la richiesta di investimento da parte di Novacoop, intenzionata a rimettere a nuovo il complesso industriale e l’area circostante.
Nel progetto di Novacoop rientrano anche le modifiche alla viabilità limitrofa. Saranno necessari opere di pulizia, oltre che lavori per la realizzazione di parcheggi, passaggi pedonali e veicolari. Il progetto di costruzione troverà applicazione a partire dalla fine del 2018. Nonostante alcuni malumori, Palazzo Civico ha tenuto a precisare che nessuno era intenzionato, oltre a Novacoop, a investire sull’area. Dunque, si potrà procedere subito con la progettazione, per perdere meno tempo possibile.

Le proteste della Circoscrizione 6

A Torino, un nuovo supermercato in via Botticelli non era auspicato dalla Circoscrizione 6. I rappresentanti locali hanno infatti reso noto al vicesindaco, Guido Montanari, il loro malcontento per questa decisione.
Una scelta che potrebbe rappresentare l’ennesima penalizzazione per il piccolo commercio, già messo a dura prova dalla crisi e ora costretto a fare i conti anche con la continua apertura di supermercati.
La Circoscrizione ha cercato di far sentire la propria voce per tentare di mediare e modificare la proposta. Al momento, però, la posizione di Palazzo Civico non sembra poter essere scalfita.
Una necessità, quella di difendere i piccoli negozi, dettata non soltanto dalla volontà di salvare posti di lavoro, ma anche dall’esigenza di non creare ulteriore degrado nel quartiere. Le attività commerciali, già decimate dal difficile periodo economico che la città sta attraversando, sono le uniche a dare prestigio alle vie. Con altre chiusure si andrebbe ad aggiungere altro disagio sociale.
Quella del supermercato di via Botticelli è una situazione molto simile a quelle per i supermercati di via Monte Ortigara e di corso Bramante. Marchi diversi, quartieri diversi, ma tutti dello stesso avviso: meno centri commerciali, laddove non c’è esigenza.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here