Home Articoli HP Prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli, i lavori inizieranno in...

Prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli, i lavori inizieranno in estate

2744
SHARE

I lavori per il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizieranno in estate: il Governo garantisce che le opere saranno avviate verso settembre

I lavori per il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli saranno avviati in estate.
Il Ministro dei TrasportiGraziano Delrio, ha voluto ribadire che le operazioni inizieranno entro e non oltre il periodo compreso tra agosto e settembre. Un’ipotesi già paventata a inizio mese, quando proprio il Governo garantì la sua volontà di far partire le opere nella stagione più calda dell’anno.
Dopo lo sblocco dei fondi e la firma dell‘Esecutivo, è finalmente possibile iniziare a pensare allo spostamento del capolinea della metro. Si proseguirà dall’attuale ultima fermata di Fermi a Cascine Vica.
La prima fermata partirà, come più volte detto, dalla fermata Fermi, per poi terminare presso la nuova stazione Certosa. I convogli transiteranno nell’area sottostante via Edmondo De Amicis e corso Pastrengo. La grande novità sarà sicuramente il collegamento agevolato con la ferrovia di Collegno per l’interscambio con la ferrovia Torino-Modane.
La seconda fermata prenderà il nome di Centro. Partirà da Certosa, con i treni che torneranno a viaggiare sotto corso Francia. Treni che termineranno loro corsa sotto la sede del mercato di Collegno.

Costi di realizzazione e impiego dei fondi in tutta Italia

Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli rientra nel piano di investimento del Governo sulle metropolitane di numerose città italiane.
Negli anni, sono stati investiti oltre 6 miliardi di euro. Una cifra impressionante, in cui rientra anche la somma di 148 milioni di euro. Soldi pubblici necessari per finanziare l’allungamento della linea 1 fino a Cascine Vica. L’impiego comprende la per realizzazione di binari, mura e di tutto ciò che compone una stazione, oltre che per acquistare nuovi treni.
 
Per il futuro immediato, da Roma dovrebbero essere impiegate risorse economiche imponenti. Si parla di 3 miliardi e mezzo di euro, da utilizzare negli anni a venire per la costruzione di nuove linee in tutto il Paese. I più ottimisti, in città, sperano che si possa iniziare a impostare il progetto della linea 2 con parte di quei fondi.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here