Home Articoli HP Fondi per l’Università di Torino: in arrivo 81 milioni dal Miur, UniTo...

Fondi per l’Università di Torino: in arrivo 81 milioni dal Miur, UniTo ateneo più premiato in Italia

378
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Sono in arrivo dal Miur 81 milioni di euro di fondi per l’Università di Torino, che si conferma tra i migliori atenei d’Italia

Tra i quindici dipartimento che ne avevano fatto richiesta, l’ateneo torinese è rientrato tra i 10 migliori atenei d’Italia. Così il ministero ha deciso di assegnargli i fondi. 
Si tratta di un finanziamento complessivo di oltre 81 milioni di euro che posiziona l’ateneo al terzo posto tra le università italiane per numero di dipartimenti finanziati. Infatti i dipartimenti che beneficeranno dei fondi sono tre per l’area medica, scientifica e tecnologica e quattro per l’area umanistica economica e sociale. 
 
I fondi disponibili ammontano a 81 milioni e 575mila euro, e servono per sostenere ben dieci dipartimenti. Saranno finanziati Scienze Mediche, Scienze Chirurgiche, Neuroscienze, Filosofia e Scienze dell’Educazione, Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche, Giurisprudenza, Culture Politiche e società, Fisica, Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Scienze Veterinarie
 
L’università impiegherà questi fondi per l’acquisto di infrastrutture strumentali utili sia alla ricerca che alla didattica di alta qualificazione. 
 
Inoltre, grazie a questo finanziamento verranno assunti 20 nuovi ricercatori, 20 nuovi docenti tra professori ordinari e associati e 10 nuovi tecnici della ricerca. 
 
I fondi per l’Università di Torino sono una priorità costante per la città, che intende investire sulle sue eccellenze.
L’ateneo della nostra città attira non soltanto studenti torinesi, ma anche e soprattutto giovani stranieri o provenienti da altre parti d’Italia.
Insomma, un’ottima notizia per l’istruzione torinese, che potrà contare in questi cinque anni su una buonissima base economica. Un trampolino di lancio per puntare ad affermarsi sempre di più come i principali atenei a livello italiano.
Credit photo: Wikipedia


Commenti

Correlato:  Università: cambio di sedi e ridefinizione dei trasporti pubblici