Home Arte L’angelo nero di piazza Statuto ancora privo della sua stella: numerose le...

L’angelo nero di piazza Statuto ancora privo della sua stella: numerose le segnalazioni

2029
SHARE
Monumento al traforo del Frejus Piazza Statuto
Tempo di lettura: 1 minuto

Non è stata ancora trovata la stella dell’angelo nero di piazza Statuto: numerose le richieste di informazioni

L’angelo nero di piazza Statuto è ancora privo della “stella della conoscenza”.
L’accessorio, caduto in un temporale di tre anni fa, non è stato ancora rinvenuto ed è misteriosamente sparito. In seguito alle piogge che hanno causato la sua caduta, non si è più saputo nulla sulla stella.
Il pentacolo, realizzato in bronzo, non è stato nemmeno sostituito dopo la sua scomparsa. Così, dopo numerose segnalazioni, sono arrivate anche le prime richieste ufficiali al Comune. A muoversi sono state associazioni, organizzatori di tour e semplici cittadini. Questo perché le chiamate di alcuni torinesi sono diventate talmente numerose e insistenti da portare la questione fino a Palazzo Civico.
Dal canto suo, l’amministrazione comunale ha preso contatti con la Soprintendenza, della quale sta aspettando il parere per un’altra questione. Si tratta dell’applicazione di uno dei piedi delle Statue dei Titani. Un provvedimento sul quale il Comune potrà disporre una volta avuto il benestare della Soprintendenza.
Nulla a che vedere con la stella, la cui sostituzione non è nemmeno presa in considerazione, al momento. O almeno, la questione sarà presa in carico una volta smaltita la pretendere problematica.
L’angelo nero di piazza Statuto è uno dei punti di riferimento dei tour esoterici che si svolgono nel capoluogo piemontese. Occupa il vertice del triangolo della magia nera della città, e il suo difetto ha raggiunto ormai una grande notorietà.

Monumento al traforo del Frejus Piazza Statuto

L’auspicio è quello di vedere nell’immediato un intervento delle istituzioni, per realizzare un adeguato restyling a una delle parti più belle e caratteristiche del monumento dedicato al Frejus.
Non solo per il colpo d’occhio da regalare ai turisti e agli interessati, ma anche e soprattutto per restituire alla piazza un patrimonio nel pieno della sua bellezza.


Commenti

Correlato:  Urbanistica, a giorni sarà ufficiale l'assegnazione degli impianti Robaldo alle giovanili del Torino FC
SHARE