Home Articoli HP Aeroporto di Caselle, superati i 4 milioni di passeggeri trasportati nel 2017

Aeroporto di Caselle, superati i 4 milioni di passeggeri trasportati nel 2017

486
SHARE
Aeroporto di Caselle, superati i 4 milioni di passeggeri trasportati nel 2017
Aeroporto di Caselle, superati i 4 milioni di passeggeri trasportati nel 2017
Tempo di lettura: 2 minuti

Aeroporto di Caselle, nel 2017 oltre 4 milioni di passeggeri: la crescita continua da quattro anni

L’aeroporto di Caselle vive un periodo d’oro da ormai qualche anno. Nel 2017, l’impianto intitolato a Sandro Pertini ha superato quota 4 milioni di passeggeri.
Precisamente, nell’anno appena concluso, sono stati in 4 milioni 176mila e 556. Un numero impressionante, soprattutto se si pensa che, rispetto al 2013, il numero degli utenti è crescita del 32,2%.
Le rilevazioni del rapporto di Sagat (società che gestisce la struttura) non finiscono qui. L’aumento in termini percentuali è evidente anche da un anno all’altro. Rispetto al 2016, il 2017 ha fatto registrare un bel +6,1% nel traffico di linea nazionale e un buon +3,2% nel traffico di linea internazionale. In particolare, quest’ultimo dato si collega ai progressi degli ultimi anni, poiché il traffico di linea internazionale costituisce ora il 47% del totale. Un bel balzo in avanti, considerando che prima incideva per il 40%.

I dati sulle destinazioni più scelte

Quello della crescita dell’aeroporto di Caselle è un argomento già ampiamente trattato. Quasi una consuetudine, negli ultimi anni.
Ciò che salta all’occhio dal rapporto pubblicato da Sagat è la grande tendenza dell’aeroporto a offrire voli low cost. In soli quattro anni si è passati dal 25% al 58% del totale.
La vicinanza del nostro aeroporto con quello di Malpensa spinge i vertici a cercare di renderlo attraente il più possibile. Magari con offerte di voli internazionali, che risultano essere 43 su un totale di 58 destinazioni. Sono stati rafforzati i collegamenti con capitali europee come Atene, Copenhagen, Stoccolma, Lisbona. Sono state introdotte nuove tratte per Siviglia, Marrakech e per il Sud Italia. Insomma, tanti sforzi per rendere appetibile l’offerta di Caselle.
Chiusura infine sul dato delle destinazioni più gettonate. Roma è stata la più selezionata, con 546mila passeggeri. Non è andata male per Catania (341mila utenti), che ha fatto meglio di Londra (319mila passeggeri). In termini percentuali, però, il dato più interessante rispetto all’anno precedente lo ha fatto registrare la Spagna, con un bel +9,9% di passeggeri trasportati. Questi ultimi sono stati complessivamente 400mila. Hanno raggiunto prevalentemente città come Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Palma di Maiorca, Ibiza e Malaga.
Il Regno Unito ha fatto ancora meglio, rispetto alla Spagna, con la differenza di essere ormai una realtà consolidata rispetto al Paese iberico. Aumento a doppia cifra (+10,9%) rispetto al 2016, con ulteriori margini di crescita nel prossimo anno. Sul fronte nazionale, il numero più rilevante è quello legato alla Sardegna, che ha visto un aumento del traffico del 26,3%.
Insomma, si è chiuso un anno trionfale per l’aeroporto di Caselle, che ha proseguito con successo il suo processo di crescita. L’auspicio è quello di poter raccontare un risultato pari o addirittura migliore il prossimo anno.


Commenti

Correlato:  Torino, il Piano35 riceve il cappello nella guida I Ristoranti d’Italia 2018 de l’Espresso
SHARE