Home Articoli HP Trasporti, ufficializzate le modifiche per le multe sui mezzi pubblici: tanti i...

Trasporti, ufficializzate le modifiche per le multe sui mezzi pubblici: tanti i cambiamenti

1336
SHARE
Trasporti, ufficializzate le modifiche per le multe sui mezzi pubblici: tanti i cambiamenti
Trasporti, ufficializzate le modifiche per le multe sui mezzi pubblici: tanti i cambiamenti

Trasporti, ufficializzate le modifiche alle multe sui mezzi pubblici: tanti i cambiamenti riguardanti gli importi delle sanzioni

I trasporti piemontesi inaugurano l’anno con l’entrata in vigore delle modifiche alle multe sui mezzi pubblici.
A partire dal primo gennaio 2018, le sanzioni subiranno diversi cambiamenti. Dall’importo agli sconti: una serie di importanti novità, che tutti gli utenti (abituali e non) dovranno tenere in considerazione a partire da quest’anno.
Per quanto riguarda i sistemi di trasporto regionali, che comprendono il servizio urbano, suburbano, extraurbano, metropolitano e ferroviario, il sistema è stato uniformato.
Coloro che risulteranno sprovvisti del titolo di viaggio potranno pagare una multa di 25 euro direttamente al controllore. Per regolarizzare la presenza sul mezzo, sarà inoltre richiesta la cifra di 1,50 euro, necessaria per coprire il costo del biglietto ordinario urbano, se ci si trova su un bus, un tram o in metro. Se si usufruisce del servizio ferroviario, si dovrà pagare la tariffa ordinaria tra stazione di partenza e stazione di arrivo.
Se la sanzione viene pagata entro una settimana, il costo sarà di 45 euro. Al contrario, trascorsa una settimana, la multa avrà un importo di 90 euro se sarà corrisposta entro sessanta giorni. Trascorsi anche i sessanta giorni, la sanzione giungerà a 270 euro, con ulteriori 5,16 euro per le spese del procedimento e le spese postali.
Nel caso in cui ci si dimentichi dell’abbonamento, la sanzione sarà di 16,50 euro. La cifra è composta da 1,50 euro più 15 euro di procedimento. Questo è l’importo richiesto in caso di pagamento entro sette giorni. Superato questo termine, occorreranno 30 euro.
Se invece non avviene la validazione dell’abbonamento o della tessera nominativa, la sanzione prevede un esborso di 1,50 euro entro una settimana. Superati i sette giorni, la somma richiesta sarà di 15 euro, più 5,16 euro di spese di procedimento.

Le sanzioni per i danneggiamenti dei mezzi

Tra le modifiche alle multe sui mezzi pubblici rientrano anche le variazioni delle sanzioni per danneggiamenti. Se il pagamento avviene entro due mesi, sono necessari 90 euro, più il risarcimento del danno. Superata questa scadenza, si sale a 270 euro, più risarcimento del danno e 5,16 euro per spese di procedimento.
Gli utenti dei mezzi pubblici piemontesi, d’ora in avanti, dovranno documentarsi su queste novità. Sarà necessaria la conoscenza di queste normative per evitare spiacevoli inconvenienti e contenziosi con le compagnie di trasporto pubblico. Una serie di modifiche, che si uniscono ai cambiamenti delle strategie e delle tariffe richieste dalle compagnie che erogano il servizio, come Gtt.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here