Home Articoli HP Aumento dei biglietti, Gtt dà il via al nuovo piano industriale per...

Aumento dei biglietti, Gtt dà il via al nuovo piano industriale per rilanciare l’azienda

10242
SHARE
Aumento dei biglietti, Gtt dà il via al nuovo piano industriale per rilanciare l'azienda
Aumento dei biglietti, Gtt dà il via al nuovo piano industriale per rilanciare l'azienda
Tempo di lettura: 2 minuti

Aumento dei biglietti, Gtt si prepara a rilanciare il servizio con costi più elevati con maggior efficienza

Quella che rappresentava solo un’ipotesi non più di poche settimane fa diventa ora una realtà consolidata: attraverso l’aumento dei biglietti, Gtt intende porre le prime basi per il suo rilancio industriale e per rendere più efficiente il servizio.
Si tratta solo di una delle condizioni fondamentali per permettere al Gruppo Torinese Trasporti di ripartire. Uno dei tasselli fondamentali di un piano di rinascita, e non di salvataggio, di un’azienda spesso in difficoltà. Difficoltà che mai sono state affrontate completamente e a dovere.
La ditta di trasporto pubblico locale ha deciso di presentare un piano molto interessante, che propone nuove sfide per il futuro. Un piano che richiederà un esborso economico di 131 milioni di euro tra il 2018 e il 2021. Senza contare le risorse economiche che dovrà fornire la Regione, consistenti in 40 milioni di euro di fondi e in 25 milioni di euro che Gtt reclama al Comune di Torino. Cifre importanti, per raggiungere risultati altrettanto importanti.
Innanzitutto, sarà razionalizzata la rete di trasporto pubblico. Saranno rivisti alcuni percorsi e, in base alle necessità, saranno potenziale alcune tratte. Il tutto a svantaggio di altri tragitti, che saranno depotenziati.
Per quanto riguarda i mezzi, ne saranno acquistati di nuovi per ringiovanire la flotta a disposizione. L’età media dei bus è troppo elevata. Inoltre, dovrà essere maggiormente efficiente il servizio di manutenzione. Probabilmente sarà affiancato all’acquisto dei nuovi mezzi.
Infine, si farà ricorso a un maggiore utilizzo dei subaffidamenti a vettori esterni. Una strategia che sarà visibile principalmente sulle linee suburbane.

Le anticipazioni sull’aumento del costo del servizio

Come avevamo anticipato, sull’aumento dei biglietti, Gtt intende puntare per costruire un servizio in grado di soddisfare maggiormente gli utenti.
Le idee da analizzare sono numerose. Si parla, per esempio, dell’istituzione di un singolo biglietto del costo di 1,70 €. Un tagliando valido sia nel territorio urbano, sia nel territorio extraurbano.
Un’altra ipotesi è rappresentata dall’introduzione di un unico biglietto giornaliero. Il suo costo sarebbe di 3,40 € e avrebbe una durata estesa a tutto il giorno. Una soluzione che potrebbe trovare molto gradimento, dato che un tagliando di questo genere esiste già e ha un costo di 5 €
Insomma, Gtt inizia a studiare i primi assestamenti a partire dagli incassi. Una priorità alla quale bisognerà guardare con maggiore attenzione da qui in avanti, se di vorranno evitate spiacevoli periodi come quello che ci si trova a fronteggiare.


Commenti

Correlato:  A Torino, musica a volontà in estate: appuntamenti e festival