Home Arte Mostre a Torino nel 2018, si riparte dai grandi nomi: in dubbio...

Mostre a Torino nel 2018, si riparte dai grandi nomi: in dubbio Picasso, sicuro Guttuso

1857
SHARE
Mostre a Torino nel 2018, si riparte dai grandi nomi: in dubbio Picasso, sicuro Guttuso
Mostre a Torino nel 2018, si riparte dai grandi nomi: in dubbio Picasso, sicuro Guttuso

Mostre a Torino nel 2018, sotto la Mole tornano i grandi nomi: si cerca l’inversione di tendenza dopo un 2017 negativo

Le mostre a Torino nel dovranno riportare risultati necessariamente positivi.
Una sorta di obbligo, quello che si è posto il capoluogo piemontese, che si appresta ad affrontare l’anno appena iniziato con la necessità di fare meglio. Già, perché nel solo 2017, i musei civici (quelli della Fondazione Torino Musei) hanno fatto registrare un calo impressionante rispetto al 2016. In un anno, sono stati circa 200mila i visitatori in meno.
Un taglio netto e preoccupante, dovuto alla mancanza di eventi di grande richiamo e all’assenza di artisti di grande fama. Tra eventi saltati e kermesse mai organizzate, sotto la Mole si è giunti, in un solo anno a un drastico ribasso del numero di visitatori. Un campanello dall’allarme, che ha fatto immediatamente correre ai ripari i vertici delle strutture torinesi.

Gli artisti rappresentati: sicure le esposizioni di de Pisis, Van Dyck e Guttuso, in dubbio quella di Picasso

Il programma delle mostre a Torino nel 2018 sembra essere, a primo impatto, ben strutturato e molto attraente.
Si parte con la mostra di Filippo de Pisis, le cui 150 opere saranno esposte dal 24 gennaio al 22 aprile al Museo Ettore Fico.
Dal 7 febbraio al 3 giugno sarà disponibile la mostra dedicata a Renato Guttuso. La Galleria d’Arte Moderna avrà l’onore di presentare le opere dell’artista siciliano. Quest’ultimo, con il suo stile inconfondibile, racconta episodi cruciali della storia, con opere che diventano un particolare connubio di cultura e politica.
Il 18 gennaio sarà il turno di “L’occhio magico di Carlo Mollino“. La kermesse, che si concluderà il 13 maggio, sarà una mostra monografica, che si terrà presso “Camera – Centro Italiano per la fotografia“. Proporrà una raccolta di fotografie, realizzate dall’architetto, designer e fotografo torinese tra il 1934 e il 1973.
Il 16 novembre sarà il turno di Anton Van Dyck, le cui opere saranno esposte presso la Galleria Sabauda. Una mostra che inizierà il 16 novembre e che vedrà anche la partecipazione dell’allievo di Rubens. Un centinaio di opere che accompagneranno quelle già presenti.
Veniamo ora alle incertezze, e partiamo dell’esposizione dedicata a Picasso. Se da un lato troviamo l’evento già riportato sul blog del sindaco, Chiara Appendino, dall’altro troviamo il calendario degli eventi, che è privo di una data precisa a rigirato. Si attende dunque la conferma definitiva per l’evento “Da natura morta a spagnola da Velasquez a Picasso“, onde evitare annunci affrettati.
Alla Galleria Sabauda dovrebbero arrivare invece Guido Reni e il Guercino. Al momento si sa esclusivamente che le manifestazioni dovranno tenersi in autunno. Non vi è però una data precisa per le due esposizioni. Il che obbliga a restare in attesa di aggiornamenti.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here