Home Articoli HP Torino, la Ztl sarà modificata entro un anno: sconti sulla sosta e...

Torino, la Ztl sarà modificata entro un anno: sconti sulla sosta e biglietto d’accesso a pagamento obbligatorio

3366
SHARE
Torino, la Ztl sarà modificata entro un anno: sconti sulla sosta e biglietto d'accesso a pagamento obbligatorio
Torino, la Ztl sarà modificata entro un anno: sconti sulla sosta e biglietto d'accesso a pagamento obbligatorio

Torino, la Ztl sarà modificata: in arrivo sconti sulla sosta e un biglietto d’accesso a pagamento per coloro che non risiedono in zona

A Torino, la Ztl sarà oggetto di modifiche nei prossimi mesi. Palazzo Civico intende introdurre nuove condizioni, come già era stato anticipato in precedenza. Questa volta, però, si fa sul serio.
L’assessore al Commercio, Alberto Sacco, e l’assessore ai Trasporti, Maria Lapietra, hanno iniziato a redigere una bozza del proprio progetto. Quest’ultima dovrà essere sottoposta al giudizio delle associazioni dei commercianti, per valutarne la fattibilità e per applicare eventuali accorgimenti.

I motivi di queste modifiche

A Torino, la Ztl dovrà subire una serie di mutamenti per diversi motivi.
I risultati emersi dagli incassi delle strisce blu e dal passaggio nei parcheggi sotterranei hanno fatto ipotizzare la possibilità di estendere la fascia oraria di validità della Ztl. Sono infatti circa 75mila i mezzi che transitano quotidianamente dal centro. Di questi, oltre 32mila appartengono a residenti o a possessori di regolari tessere. Altri 11mila sovrano sulle strisce blu o nei parcheggi sotterranei. Mancano all’appello altri 32mila mezzi, che passano dal centro senza fermarsi o senza pagare la sosta. Un numero impressionante di veicoli, che creano una confusione evitabile in strade già sufficientemente trafficate.
A tal proposito, l’opzione più gettonata per arginare questo fenomeno è l’introduzione di un biglietto di accesso, di cui si dovranno munire i non residenti nella zona. Un ticket a pagamento, che costringerà coloro che passano dal centro senza fermarsi a essere “economicamente utili”. Saranno introdotti forti sconti sulla sosta per le prime due o tre ore per compensare l’esborso iniziale per l’ingresso. I costi di entrambi gli aspetti (accesso e parcheggio) sono ancora tutti da definire.
Questa novità ha lo scopo di trasformare il cuore della città in una sorta di centro commerciale. Gli aspetti positivi per i commercianti e i residenti, in questo senso, non mancherebbero.
Risulta spinosa anche questione riguardante l’orario di durata delle limitazioni. Dal confronto con le Ztl delle altre città italiane, l’amministrazione comunale ha compreso che sono troppo poche tre ore. In tutte le altre realtà del nostro Paese si parla di altri numeri.
Così, sul tavolo del confronto tra istituzioni, commercianti e cittadini è arrivata anche questa questione. Il Comune vorrebbe estendere la Ztl a tutta la giornata, 24 ore su 24. Di diverso avviso sono gli esercenti e i cittadini, che sarebbero più propensi a chiedere la fascia 07:30-19:30.
Nel primo caso, dopo le 19:30, si pagherebbe solo l’ingresso, ma non la sosta, e ci si potrebbe fermare fino alle 07:30 del giorno seguente. Il secondo caso, però, rappresenta l’ipotesi più accreditata, poiché si dovrà trovare un punto di incontro. Il mantenimento delle condizioni attuali per quanto riguarda la sera sembra essere l’opzione meno svantaggiosa per le parti coinvolte.
Resta invece nel cassetto la possibilità di estendere ulteriormente la Ztl sul territorio, al di fuori del centro. Un’ipotesi per ora scartata, per dare priorità alle modifiche già presentate.

I metodi di pagamento

Per poter pagare e adeguarsi alle nuove normative, che saranno introdotte verosimilmente entro un anno, si potrà fare affidamento su più soluzioni.
Al momento sta trovando consensi la possibilità di utilizzare un’apposita app per cellulari, da scaricare e da utilizzare per accedere al centro cittadino.
Altrimenti, si può pensare a una tessera di riconoscimento, come un telepass. La tessera, collegata a un conto corrente, servirà per far scattare automaticamente il pagamento tramite prelievo.
In questo senso, occorrerà trovare una soluzione per tutti: non solo residenti e commercianti, ma anche turisti, mezzi pubblici, veicoli commerciali. Insomma, una buona quantità di dettagli deve essere ancora limata, ma bisognerà procedere alla svelta, per consegnare alla città una Ztl rinnovata entro la fine del prossimo anno.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here