Home Arte Torino, i musei saranno chiusi a Natale: pochissime aperture il 25 dicembre

Torino, i musei saranno chiusi a Natale: pochissime aperture il 25 dicembre

1317
SHARE
A Torino Musei Reali aperti il ponte di Ferragosto
A Torino Musei Reali aperti il ponte di Ferragosto
Tempo di lettura: 1 minuto

Torino, i musei saranno chiusi il giorno di Natale: poche strutture aperte il 25 dicembre, tutte disponibili di pomeriggio e con orario ridotto

A Torino, i musei saranno chiusi nei giorni di Natale e l’ultimo giorno dell’anno.
Almeno la maggior parte, poiché ci saranno alcune eccezioni il 25 e il 31 dicembre, che offriranno il proprio servizio solo di pomeriggio e con orario ridotto.
Nel capoluogo piemontese, con l’arrivo delle festività, si riverseranno in città migliaia di turisti, che però non potranno ammirare le bellezze locali.
La stessa cosa successe l’anno scorso, quando quasi tutti i musei chiusero i battenti nei giorni più importanti delle feste.
Uno svantaggio non da poco, che potrebbe portare i visitatori a cambiare destinazione e scegliere un’altra città. Basti pensare che Venezia, Firenze, Roma e Napoli hanno deciso di erogare ugualmente il servizio, per rimpinguare le casse delle attività culturali. Al contrario, per Torino, questa scelta si potrebbe rivelare un clamoroso autogol, poiché non sarebbero sfruttati i giorni con maggior affluenza di turisti. Ciò significa perdere non solo un’occasione in termini di immagine e visibilità, ma soprattutto in termini economici.
In questo senso, il 25 e il 31 saranno inaccessibili i Musei Reali. Niente visite a Palazzo Reale, alla Galleria Sabauda, all’Armeria Reale, alla Biblioteca Reale, al Museo d’Antichità e a Palazzo Madama. Resteranno chiusi il 25, ma aperti nel pomeriggio del 31, la Galleria d’Arte Moderna, il Museo d’Arte Orientale, il Museo Egizio, il Museo del Risorgimento e l’Ettore Fico.

I musei che apriranno a Natale: Museo del Cinema, Palazzo Chiablese e Accademia Albertina

A Torino, i musei aperti a Natale saranno dunque solo il Museo del Cinema e Palazzo Chiablese. Il primo sarà disponibile dalle 14:30 alle 19:30, mentre il secondo, pur facendo parte dei Musei Reali, proporrà la mostra “Mirò! Sogno e colore“. Infine, tra le proposte per Natale figura l’Accademia Albertina, che accoglierà i visitatori della mostra di Giacomo Grosso.
Dunque, a Torino, nonostante alcune polemiche, turisti e torinesi dovranno restare a secco di cultura a Natale e a San Silvestro. Una scelta, quella dell’amministrazione comunale, che ha creato qualche malumore, ma che difficilmente sarà rimessa in discussione. Bisognerà aspettare Santo Stefano e il primo dell’anno per poter tornare ad ammirare i patrimoni del nostro territorio. Una inversione di tendenza rispetto agli altri giorni festivi di quest’anno, come Ferragosto. Una possibilità persa, visti i successi delle altre iniziative nei giorni di festa.


Commenti

Correlato:  Storia aperitivo: un'altra invenzione made in Torino