Home Articoli HP Piemonte, le località sciistiche registrano un boom di prenotazioni nel ponte dell’Immacolata

Piemonte, le località sciistiche registrano un boom di prenotazioni nel ponte dell’Immacolata

205
SHARE
The Tips raddoppia e va in montagna
The Tips raddoppia e va in montagna

Piemonte, le località sciistiche raggiungono grandi risultati nel ponte dell’Immacolata: bene Sestriere, Sauze d’Oulx e Bardonecchia

In Piemonte, le località sciistiche rappresentano uno dei punti di forza del turismo locale. I dati relativi al ponte dell’Immacolata confermano questa realtà.
Le biglietterie delle Vialattea sono state letteralmente prese d’assalto. I prezzi convenienti degli impianti, che oscillano generalmente tra i 20 euro e i 25 euro per ogni giornata, hanno incentivato i tanti appassionati. Famiglie, dilettanti e sciatori alle prime armi si sono potuti cimentare in discese e itinerari personali.
Un’unica nota dolente, nemmeno troppo negativa, è stata l’eccessiva coda ai tornelli. Una pecca dovuta alla mancanza di prenotazioni online, che corrispondono al 7% circa dei partecipanti. Quasi tutti preferiscono la prenotazione classica in biglietteria, magari con l’acquisto di un tagliando plurigiornaliero. Dall’anno prossimo, però, molti operatori alzeranno i prezzi agli sportelli, nel tentativo di creare meno code e meno disagi e di spingere così gli utenti verso le prenotazioni autonome.

I dati sulle presenze negli impianti e negli alberghi

In Piemonte, le località sciistiche sono frequentate in larga parte da turisti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Tra i connazionali, i più presenti risultano essere i milanesi.
Ora, con le nuove offerte e i nuovi collegamenti proposti da Caselle, sono stati istituiti nuovi voli da Londra e Stoccolma, per permettere a svedesi e inglesi (e non solo) di recarsi in Piemonte per sciare sulle nostre splendide piste.
Al momento, sono stati registrati circa 10mila sciatori a Sestriere. Non se l’è cavata peggio Bardonecchia che, oltre alle migliaia di sciatori, ha riempito le camere dei suoi alberghi per circa il 100%. Anche Sauze d’Oulx ha riscosso molto successo, con incassi che si sono avvicinati ai migliori periodi dell’industria sciistica degli ultimi anni.
Dunque, gli ottimi numeri di questi primi giorni sembrano essere di buon auspicio per il prosieguo della stagione. I successi di questo ponte potranno essere ulteriormente migliorati con l’arrivo di sempre più turisti, da ogni parte d’Italia e d’Europa.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here