Home Articoli HP Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli si farà: 148...

Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli si farà: 148 milioni in arrivo entro fine anno

2229
SHARE
Linea Metro 2: la francese Systra si aggiudica la progettazione
Linea Metro 2: la francese Systra si aggiudica la progettazione

Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli si farà: 148 milioni di euro in arrivo entro la fine dell’anno per avviare il collegamento con Cascine Vica

È arrivata anche la conferma ufficiale da Roma: il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli si farà.
Il denaro necessario per la realizzazione delle operazioni, quantificato in 148 milioni di euro, sarà recapitato al capoluogo piemontese entro la fine del 2017. La somma sarà impiegata per la costruzione di due fermate, che sposteranno il capolinea da Fermi a Cascine Vica.
La prima fermata andrà, come detto, dall’attuale capolinea Fermi a Certosa. Il tracciato si svilupperà su via Edmondo De Amicis, per poi incrociare con corso Pastrengo. Sarà dunque favorito il collegamento con la ferrovia di Collegno per l’interscambio con la ferrovia Torino-Modane. Da qui partirà la seconda fermata, si chiamerà Centro: il treno tornerà su corso Francia e si fermerà sull’attuale sede del mercato di Collegno.
Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizierà, come già anticipato in precedenza, tra agosto settembre 2018. In compenso, non sono ancora stati definiti i tempi di consegna delle opere. La notizia è stata ribadita anche dalla sindaca, Chiara Appendino, che ha affermato che si potrà procedere tra dieci mesi con i lavori per costruire il tratto tra Collegno e Rivoli – Cascine Vica.
Un’altra priorità del Comune di Torino è la necessità di reperire fondi per l’acquisto di nuovi treni. I convogli saranno necessari per rendere ottimale il servizio, con la costruzione delle nuove fermate (comprese Bengasi e Italia ’61). Sono dunque in arrivo altri 42 milioni di euro per l’acquisto di sei treni. Ma non è finita qui.
Nei pensieri del Comune di Torino e della Regione Piemonte c’è anche la voglia di iniziare subito a parlare concretamente della linea 2 della metropolitana. L’opera, che avrà un costo di circa un miliardo di euro, è richiesta a gran voce dai residenti delle Circoscrizioni 6 e 7. Si tratterebbe di uno dei punti cardine della riqualificazione delle aree del nord della città, già toccate da un processo di evoluzione partito anni fa. Manca all’appello un soggetto incaricato dei lavori: un elemento imprescindibile, dato che solo con una azienda incaricata ci sarebbe un progetto vero e proprio. Un progetto da presentare e far valutare a Roma, per ottenere i tanto agognati fondi, che sbloccherebbero la situazione e darebbero il via ai lavori.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here