Home Articoli HP Torino, Changan punta ad aumentare il personale: nuove assunzioni in programma

Torino, Changan punta ad aumentare il personale: nuove assunzioni in programma

240
SHARE

Torino, Changan apre le candidature per le figure di designer: entro il 2018 il personale aumenterà del 20%

A Torino, Changan è una delle realtà imprenditoriali straniere più importanti. L’azienda cinese, che ha aperto la sua sede nel capoluogo piemontese nel 2000, ha da poco reso noto la sua volontà di espandersi.
La ditta ha infatti dichiarato di voler incrementare il personale del 20% tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018. Attualmente, i lavoratori sono 200, tra designer e consulenti. L’aumento sarà dunque di circa 40 unità.
Entro poco tempo, dunque, bisognerà trovare nuovo personale. Sorgono però dei problemi. Changan ha lamentato la mancanza di potenziali candidati di nazionalità italiana. Già solo guardando l’organico dell’azienda, si scopre che solo 37% è italiano. Il 23% è europeo, mentre il restante 40% proviene dal resto del mondo. Dati significativi, che dimostrano l’eterogeneità della ditta.
A Torino, Changan è presente da 17 anni e collabora con i migliori istituti locali e internazionali. La voglia di puntare sul Made In Italy spinge i vertici dell’azienda a ricercare risorse tra i laureati torinesi e italiani. Una buona opportunità, vista la disoccupazione giovanile che affligge il nostro Paese e il desiderio crescente dei giovani preparati di andare all’estero, per un impiego degno del proprio percorso di studi.
A tal proposito, la collaborazione con lo Iaad dovrebbe portare buoni risultati e fornire a Changan designer torinesi e formati già qui.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here