Home Articoli HP Torino, la fondazione Banco Alimentare attiva oggi per raccogliere alimenti per i...

Torino, la fondazione Banco Alimentare attiva oggi per raccogliere alimenti per i poveri

177
SHARE

Torino, la fondazione Banco Alimentare è attiva oggi in tutti i supermercati della città e della Regione per raccogliere alimenti per i più bisognosi

A Torino, la fondazione Banco Alimentare è attiva oggi in tutti i supermercati della città e della regione per raccogliere alimenti per le famiglie meno abbienti.
L’iniziativa ha il sostegno del Comune e delle figure religiose di spicco del nostro territorio. Hanno deciso di prendervi parte anche la sindaca ChiaraAppendino, presente al centro commerciale Dora. Anche l’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, partecipa con una spesa nel supermercato di via Cigna 97.
La raccolta coinvolge 1250 punti vendita a livello regionale. Gli alimenti raccolti saranno poi concessi alle 588 strutture operative nell’accoglienza e nel sostentamento dei più bisognosi. Ogni anno, il numero di persone che ricevono aiuto supera anche le 113mila unità. Numeri che testimoniano la forza di questa crisi e la sempre crescente necessità di ricevere sostegno per i poveri.
A Torino, la fondazione Banco Alimentare raccoglie quotidianamente tantissimi beni di prima necessità, da destinare ai più poveri. Quest’anno, tra capoluogo e province della regione, è stata toccata già quota 66mila tonnellate di cibo, tra offerte e alimenti in avanzo (e che sarebbero sprecati, poiché intatti). Un risultato che dimostra come la solidarietà sia molto in voga tra i piemontesi, ma che può anche essere migliorato. Poiché la carità si esprime quotidianamente, e non solo saltuariamente, come Nosiglia stesso ha specificato. Sempre nel limite delle possibilità delle famiglie, che sono sempre più in difficoltà con la situazione pessima della nostra economia.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here