Home Articoli HP Torino, Cioccolatò salta definitivamente: il Comune revoca l’assegnazione

Torino, Cioccolatò salta definitivamente: il Comune revoca l’assegnazione

3089
SHARE

Torino, Cioccolatò è stato cancellato: il Comune revoca l’assegnazione dell’evento alla Craun&Crest

A Torino, Cioccolatò non si farà. L’annuncio è arrivato direttamente dal Comune, che ha revocato l’assegnazione dell’evento con un comunicato.
In una nota pubblicata in queste ore, Palazzo Civico ha fatto sapere di voler sollevare dall’incarico la ditta assegnataria, la Craun&Crest. Quest’ultima aveva già manifestato delle perplessità sulla possibilità di realizzazione della manifestazione.
Tutto nasce dal ricorso presentato dalla Gioform srl, società seconda classificata nel bando di assegnazione dell’evento. Il ricorso presentato al TAR, però, non ha sortito alcun effetto, tanto che Palazzo Civico ha spinto affinché il progetto fosse ugualmente mandato avanti, data la sua importanza. La ditta incaficata, la Craun&Crest, ha però fatto sapere che in poco più di tre settimane non sarebbe stato possibile organizzare un evento di quella portata e allertare tutti gli artigiani partecipanti. Dopo un lungo tira e molla, il Comune ha preso atto della situazione e ha dovuto comunicare la revoca ufficiale dell’assegnazione del progetto.
La decisione del Comune rappresenta anche un grande danno per l’azienda vincitrice. Questo perché, se l’evento si fosse svolto, la Craun&Crest avrebbe avuto diritto di concessione del marchio per numerose altre edizioni.
A Torino, Cioccolatò ha assunto un’importanza molto rilevante. Tanto che il Comune aveva addirittura organizzato Aspettando Cioccolatò, manifestazione di preparazione alla kermesse dolciaria. Nulla da fare, quest’anno: nonostante gli sforzi e le richieste dell’amministrazione comunale, dovremo rinunciare a uno degli appuntamenti più atteso dai torinesi durante l’anno.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here