Home Arte Human Bodies, a Torino una mostra per esplorare il corpo umano

Human Bodies, a Torino una mostra per esplorare il corpo umano

5366
SHARE

Il corpo umano messo a nudo è il protagonista della mostra scientifica, apprezzata a livello mondiale, finalmente in arrivo a Torino dal 25 novembre 2017 al 25 febbraio 2018 alla Promotrice delle Belle Arti.
Testimonial d’eccezione, il divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone, con il patrocinio degli assessorati alla Cultura e al Turismo della Città di Torino.
Una occasione unica, divertente e didattica per conoscere il corpo umano consentendo per la prima volta al pubblico l’accesso a contenuti scientifici riservati solo agli specialisti: una vera e propria lezione sull’anatomia umana.

L’obiettivo di Human Bodies è la promozione dei temi della salute e della longevità, soprattutto tra i più giovani, informando gli spettatori sui danni delle cattive abitudini alimentari e degli stili di vita errati. Sono proprio i ragazzi, infatti, il pubblico privilegiato di questa mostra: ragazzi delle scuole medie, studenti e universitari di età 20-38, famiglie e soprattutto chi è interessato a conoscere come funziona l’organismo e a come mantenerlo in perfetto stato.

In Human Bodies protagonisti sono i corpi nella loro interezza insieme a oltre 150 organi veri, conservati attraverso il processo della plastilinazione, una tecnica che consente di preservare nel tempo il corpo umano, mantenendone le caratteristiche reali originali.

Tutti i reperti esposti, una volta terminata la mostra, torneranno all’Università di Murcia come base di studio per prossime generazioni di medici e scienziati.

Creato nel 2008 dal gruppo Musealia, il progetto museale è stato curato a quattro mani da Rafael Latorre, professore di anatomia semplice e comparata all’università di Murcia e da Virginio Garcia Martinez, professore di anatomia ed embriologia umana dell’università di Extremadura, in collaborazione con l’Università del Tennessee.

La mostra, che ha già appassionato milioni di persone nel mondo, è divisa in otto aree: lo sviluppo nel corpo umano, lo scheletro, il sistema muscolare, il sistema respiratorio, quello digerente, nervoso e infine il sistema urinario e riproduttivo.

Come in un libro di anatomia tridimensionale, nella mostra si compie l’intero ciclo dell’esistenza, dal primo embrione fino alla creazione di una nuova vita, passando per le abitudini quotidiane degli uomini, incluso lo sport.

Per arricchire ulteriormente i contenuti della mostra, verranno coinvolti per l’edizione di Torino esperti del mondo medico e scientifico del territorio, per un ciclo di conferenze di approfondimento. Il percorso prevede un’audioguida esplicativa multilingue, inclusa nel prezzo del biglietto, che accompagna il visitatore, con spiegazioni semplici ed efficaci.

ORARI MOSTRA:

  • lunedì chiuso
  • dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18
  • sabato dalle 10 alle 19
  • domenica dalle 10 alle 18

 

Commenti

SHARE
Previous articleTorino, Cioccolatò salta definitivamente: il Comune revoca l’assegnazione
Next articleLuci di Natale a Mirafiori Sud: una bella iniziativa di Circoscrizione e commercianti
Laureato in Scienze della comunicazione con un Master in Informazione, New Media e comunicazione plurimediale, conseguito nel 2012. Giornalista pubblicista, grande appassionato di teatro, inizia a frequentarlo come spettatore, e dal 2003 in qualità di operatore dell’informazione e critico teatrale, collaborando con numerose testate e webzine di settore, specializzandosi soprattutto nel teatro musicale. Giornalista pubblicista, è inoltre membro dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e fa parte della giuria di PrIMO, il Premio italiano per il musical originale, ideato da Franco Travaglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here