Home Articoli HP Torino, le barriere architettoniche saranno rimosse con un piano da 500mila euro

Torino, le barriere architettoniche saranno rimosse con un piano da 500mila euro

448
SHARE

Torino, le barriere architettoniche saranno limitate con un piano da oltre mezzo milione di euro

A Torino, le barriere architettoniche constituiscono da tempo un serio problema per i cittadini. Le segnalazioni e le lamentele hanno spinto l’amministrazione comunale a prendere in considerazione la possibilità di varare un piano. Occorre porre rimedio alle diverse situazioni di disagio vissute da molti torinesi. 
Per questo, Palazzo Civico ha varato un piano di intervento da 200mila euro. Denaro a cui si andranno ad aggiungere 350mila euro, forniti da Iren. Oltre mezzo milione di euro sarà dunque utilizzato per rendere più fruibili per tutti le strade e i marciapiedi. E non solo del centro.

Le aree interessate dagli interventi

A Torino, le barriere architettoniche su cui verranno effettuati maggiori interventi si trovano nelle zone più disparate della città.
Si comincerà con gli impianti semaforici. Saranno installati dispositivi di ausilio per non vedenti agli incroci tra corso Vittorio Emanuele II e le vie Sacchi e XX Settembre e tra corso Regina Margherita e i corsi Tassoni e Svizzera.
Le barriere architettoniche saranno rimosse in più Circoscrizioni. La 1 vedrà interventi in via Po, tra piazza Castello e piazza Vittorio Veneto. Sempre in piazza Vittorio Veneto, spazio a riassestamenti agli angoli con via Bava e via Bonafous. La Circoscrizione 7 sarà coinvolta con interventi in Lungo Dora Napoli 6 e sul Ponte Carpanini. Infine, la Circoscrizione 8 beneficerà di interventi in via Leonardo Da Vinci, all’angolo con via Muratori e via Tommaso Grossi, e in via Zuretti, angolo via Baiardi.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here