Home Territorio Le didascalie sbagliate delle bellezze di Torino sono state corrette: ora tocca...

Le didascalie sbagliate delle bellezze di Torino sono state corrette: ora tocca alle webcam

67
SHARE

Le didascalie sbagliate delle bellezze di Torino sono state corrette: a breve si interverrà sulla situazione delle webcam del Comune

Le didascalie sbagliate delle bellezze di Torino avevano fatto non erano passate inosservate agli occhi dei più attenti. Dopo alcune segnalazioni, le telecamere del sito della Regione Piemonte hanno smesso di assegnare in maniera errata i nomi a piazze, vie, palazzi e monumenti della città.
I casi più evidenti erano gli scambi di nome tra via Roma e piazza Castello, tra Palazzo Reale e la Basilica di Superga. Anche i due stabili signorili di via Roma erano etichettati come Palazzo Reale, così come Palazzo Madama era stato confuso con piazza Castello.
L’intervento, a cui ha provveduto Palazzo Lascaris, è stato tempestivo ed è servito per evitare equivoci spiacevoli (e anche comici, se vogliamo) tra i cittadini e i turisti, che consultato i siti delle istituzioni.
Dunque, le didascalie sbagliate delle bellezze di Torino sono state riportate alla normalità. Ora però c’è un’altra situazione da risolvere: quella delle webcam del Comune.
Le telecamere del sito di Palazzo Civico non propongono più le splendide immagini della Mole Antonelliana, del Duomo, delle Porte Palatine e del paesaggio di Torino. Una fase di stallo che permane da diversi anni, e che ancora oggi mostra il suo immobilismo sul sito del Comune. C’è infatti una scritta che indica l’inattività degli impianti. Un enigma che deve ancora trovare una sua soluzione.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here