Home Articoli HP Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizierà a settembre:...

Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizierà a settembre: da Roma 123 milioni di euro

3091
SHARE
Linea Metro 2, Chiara Appendino chiede aiuto a tutti i partiti per non perdere i fondi
Linea Metro 2, Chiara Appendino chiede aiuto a tutti i partiti per non perdere i fondi

Il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizieranno a settembre 2018: da Roma 123 milioni di euro per la costruzione del tratto verso Cascine Vica

I lavori per il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli inizierà a settembre 2018. La notizia è stata resa nota direttamente dalla sindaca, Chiara Appendino, che ha affermato che si potrà procedere tra dieci mesi con i lavori per costruire il tratto tra Collegno e Rivoli – Cascine Vica.
Il Comune di Torino e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sono finalmente giunti a un accordo per lo sblocco dei fondi. Sono stati stanziati poco più di 123 milioni di euro, che serviranno per costruire due nuove fermate.
La prima andrà dall’attuale capolinea Fermi a Certosa, che favorirà il collegamento con la ferrovia di Collegno. La seconda si chiamerà Centro, tornerà su corso Francia e si fermerà sull’attuale sede del mercato di Collegno. I lavori inizieranno tra agosto e settembre: non sono però ancora definiti i tempi di consegna.
Oltre al denaro per il prolungamento della linea 1 della metro verso Rivoli, il Comune di Torino ha ricevuto anche dei fondi per l’acquisto di treni. I nuovi convogli, da utilizzare per il servizio con le nuove fermate, saranno sei e costeranno in totale 42 milioni. Quattro di essi saranno impiegati con l’apertura e l’utilizzo del tratto Lingotto-Bengasi (operativo dalla seconda parte del 2019) e altri due saranno utilizzabili con la fine dei lavori verso Cascine Vica.
Una serie di interessanti interventi, in grado di rendere all’altezza i trasporti pubblici della città. Occorre solo velocizzare i procedimenti, per evitare ulteriori ritardi nella consegna dei progetti.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here