Home Articoli HP 20 novembre 1942: Torino bombardata, centinaia di morti e feriti

20 novembre 1942: Torino bombardata, centinaia di morti e feriti

1676
SHARE

20 novembre 1942: Torino viene bombardata dalla Raf, centinaia di morti e feriti in città

Una data terribile nella memoria dei torinesi è il 20 novembre 1942: Torino viene distrutta dai bombardamenti della Raf.
Una delle pagine più buie della storia della nostra città veniva scritta un giorno come oggi di oltre settant’anni fa. Le forze alleate misero a ferro e fuoco il capoluogo piemontese con 232 aerei, che bombardarono ininterrottamente ogni angolo della città. L’attacco durò dalle 21:30 alle 23:00 e provocò la morte di 117 persone. Si contarono anche 120 feriti.
Una mossa che mise in ginocchio quella che, all’epoca, era la capitale industriale del Regno d’Italia. Stabilimenti, fabbriche e palazzi caddero sotto i colpi di potenti bombe incendiarie e al fosforo. In tutto, gli ordigni lanciati colpirono a distanza di trenta secondi l’uno dall’altro. Un inferno durato un’ora e mezza, contro il quale i mezzi di soccorso locale non riuscirono a combattere.
Un giorno da dimenticare, il 20 novembre 1942: Torino, come lo scrittore Emanuele Artom riportava in quei tragici momenti, sembrava essersi calata in uno scenario simile a quello di Sodoma e Gomorra. Una città intera in fiamme, che vedeva le sue piazze piene di persone spaventate e disperate. Il prologo di quello che sarebbe successo negli anni a venire, data la partecipazione di Torino alla parte più aspra della Seconda Guerra Mondiale: la Resistenza e la liberazione dall’occupazione nazista.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here