Home Articoli HP Torino, la linea 18 si rafforza: passaggi ogni cinque minuti con i...

Torino, la linea 18 si rafforza: passaggi ogni cinque minuti con i semafori intelligenti

1156
SHARE

Torino, la linea 18 migliora grazie ai semafori intelligenti: i nuovi dispositivi permetteranno il passaggio ogni cinque minuti

A Torino, la linea 18 è senza dubbio una delle più importanti e utilizzate durante la giornata dagli utenti Gtt. Una linea che necessita di miglioramenti da tantissimo tempo, come richiesto a più riprese da cittadini e istituzioni interessate.
Le Circoscrizioni 1, 6, 7 e 8 hanno avuto modo di incontrare i vertici del Comune e di trovare un accordo per limitare i problemi di questo servizio. Dalla riunione è emersa una decisione positiva, che accontenta le parti.
Il 18 potrà passare ogni cinque minuti. Saranno i semafori intelligenti la vera chiave per questo obiettivo. I nuovi dispositivi potranno localizzare i pullman e prevederne l’arrivo, dando poi loro precedenza per il passaggio. Una novità che può seriamente combattere il problema del sovraffollamento dei pullman, specie nelle ore di punta. Sono ormai consuetudine i disagi che non solo fanno viaggiare i passeggeri nella scomodità, ma che a volte spingono anche gli utenti a non salire proprio sul mezzo.
Una buona misura che però non basta alle Circoscrizioni. I presenti hanno chiesto anche il ripristino dei tram per la linea. Proposta rigettata per ragioni economiche. Un tram ha un costo di oltre due milioni di euro. Un pullman di 300mila euro. Una differenza abissale, poiché, a parità di costi, conviene acquistare più pullman, anche se questi ultimi risultano più scomodi dei mezzi su rotaie. Nonostante ciò, i fondi per dieci tram sono stati reperiti, ma si attende anche qualche importante investimento dal Ministero dei Trasporti. Il governo di Roma potrebbe essere d’aiuto in questo senso.
Dunque, a Torino, la linea 18 sarà più efficiente. La strada per eliminare totalmente i problemi è quella giusta, anche se i passeggeri e i rappresentanti delle Circoscrizioni interessate dal passaggio stanno spingendo affinché si trovino soluzioni per le altre problematiche.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here