Home Articoli HP Ospedale Mauriziano di Torino: paziente guarisce da un tumore e regala un...

Ospedale Mauriziano di Torino: paziente guarisce da un tumore e regala un ecografo

1254
SHARE
Ospedale Mauriziano premiato in California

Ospedale Mauriziano di Torino, una donna vince la lotta con il tumore al seno e dona un ecografo alla struttura

Una bellissima storia giunge dall’Ospedale Mauriziano di Torino.
La protagonista è una donna, chiamata Stefania Vergnano. Due anni fa ha scoperto di essere malata di tumore al seno. Una notizia sempre terribile, che però non abbatte la donna, intenta a portare avanti la sua battaglia con la malattia. Una forza data anche dalla sua passione per il canto, che le fa compagnia anche nei momenti più difficili.
Nel corso del periodo di ricovero, la paziente conosce un chirurgo speciale, anche lui appassionato di musica. Il medico suona infatti in delle band come batterista.
I due, che si legano in un bel rapporto, iniziano a riflettere sulla possibilità di aiutare l’ospedale a dotarsi di specifiche attrezzature. Attrezzi che sarebbero necessari per combattere adeguatamente questo genere di patologie.
Così, i due iniziano a organizzare eventi musicali in tutto il Piemonte, e coinvolgono amici, colleghi, parenti, associazioni e partecipanti agli eventi nelle raccolte fondi.
Una raccolta molto proficua, che riesce a raggiungere la cifra di 24mila euro. La somma viene poi aumentata da un esborso dell’amministrazione dell’Ospedale Mauriziano di Torino, in modo tale da poter raggiungere una somma in grado di coprire il costo di un importante macchinario. Parliamo dell’ecografo a sonda lineare, ad alta frequenza. Uno strumento utilissimo, che aiuterà molte pazienti ad affrontare meglio alcune fasi delle malattia.
Nonostante ciò, le raccolte fondi lanciate proseguono. Anche sui social, mezzo utilizzato per pubblicizzarle. L’obiettivo, ora, è quello di raccogliere abbastanza denaro per altri macchinari di vitale importanza per il tumore al seno.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here