Home Articoli HP Torino, un castello di cioccolato al Borgo Medievale: un ambizioso progetto benefico...

Torino, un castello di cioccolato al Borgo Medievale: un ambizioso progetto benefico e spettacolare

1548
SHARE
Il Borgo Medievale in festa: quando il falso resiste. Ma pur sempre un falso Made in Italy.
Il Borgo Medievale in festa: quando il falso resiste. Ma pur sempre un falso Made in Italy.

Torino, un castello di cioccolato al Borgo Medievale: un progetto ambizioso e spettacolare della onlus “La Band degli Orsi”

A Torino, un castello di cioccolato al Borgo Medievale sta per fare la sua comparsa.
L’idea è della onlus “La Band degli Orsi“, che opera nel settore dell’accoglienza e della sanità riguardante i bambini, soprattutto con l’Ospedale Gaslini di Genova. Con il suo operato, questa onlus ha raccolto una collaborazione con quattro pasticceri, piemontesi e liguri, che realizzano capolavori di estetica e di gusto.
Il castello di cioccolato che verrà realizzato a Torino, nello specifico, rappresenterà il castello di Dracula. Peserà 250 kg e sarà realizzato da Gianfranco Rosso (di Torino, titolare della Pasticceria “Capitano Rosso”), Antonio Le Rose (di Genova, titolare di “Il Tempio del Cioccolato”), Blandino Gusella (di Buttigliera Alta, titolare di Pasticceria Gusella) e Franco Rossetto (di Pinerolo, titolare della Pasticceria “Dolce Idea”).
Un progetto particolare e ambizioso, che regalerà alla nostra città un meraviglioso castello interamente ricoperto di dolcissimo cioccolato. La costruzione della struttura è programmata per il 10 novembre. I lavori inizieranno in questa data e termineranno entro il 12 novembre. Il tutto avverrà nella sala San Giorgio del Borgo Medievale.

Le altre creazioni illustri della onlus

A Torino, un castello di cioccolato al Borgo Medievale non si era mai visto. Una creazione, questa, destinata a lasciare tutti a bocca aperta. Non è però la prima volta che la onlus “La Band degli Orsi” si cimenta in queste imprese.
Nel 2015, questi artisti hanno progettato e costruito un presepe napoletano, fatto interamente di cioccolato. Pesava oltre cento chili. Ma la soddisfazione più grande, forse, è arrivata nel 2016. Costruirono una Arca di Noè, del peso di circa 250 chilogrammi. Un’opera ancora una volta composta esclusivamente di cioccolato. Una meraviglia che ha attirato migliaia di visitatori nella sua sede: la Sala dei Delfini dell’Acquario di Genova. L’Arca di Noè è stata in seguito portata in piazza San Pietro. Qui, dopo essere stata presentata a Papa Francesco, ne ha ricevuto la benedizione. Infine, è stata porta a Palidoro, in provincia di Roma, all’Ospedale Bambin Gesù.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here