Home Articoli HP Malattie neurodegenerative, l’Istituto Zooprofilattico di Torino punta di diamante dell’UE

Malattie neurodegenerative, l’Istituto Zooprofilattico di Torino punta di diamante dell’UE

1434
SHARE
Torino, l'Istituto Zooprofilattico spera di diventare il polo europeo per lo studio delle malattie degli animali
Torino, l'Istituto Zooprofilattico spera di diventare il polo europeo per lo studio delle malattie degli animali

Malattie neurodegenerative, l’Istituto Zooprofilattico di Torino punta di diamante dall’Unione Europea

L’Istituto Zooprofilattico di Torino è sicuramente una delle maggiori eccellenze nel settore sanitario in Piemonte.
Recentemente, nel 2015, la struttura di via Bologna era stata stata inquadrata come Centro di referenza nazionale per la ricerca e lo studio delle encefalopatie animali.
Inoltre, l’OrganizzazioneMondiale della Sanità aveva indicato l’Istituto come centro ideale di formazione e consulenza per i ricercatori e gli studiosi del settore, provenienti dai Paesi membri.
E non solo: l’Istituto Zooprofilattico fu designato già all’epoca come Laboratorio di ricerca per l’encefalopatia spongiforme bovina e per la Scrapie.
Con la Brexit, che ha portato all’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, il consorzio italiano costituito dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Val d’Aosta e dall’Istituto Superiore della Sanità ha ottenuto un importante riconoscimento. È stato infatti nominato come Laboratorio europeo di riferimento per le encefalopatie spongiformi trasmissibili e per le malattie neurodegenerative.
La sede precedente era la città inglese di Weybridge, che si è vista privata di questo incarico per ovvi motivi.
Ad assegnare questo importante ruolo alla struttura torinese è stato il Comitato veterinario permanente dall’UnioneEuropea. Oltre a ciò, al Piemonte è stato assegnato il Cea, il Centro per lo studio e le ricerche sulle Encefalopatie Animali.
Dunque, l’Istituto Zooprofilattico di Torino si è tolto un’altra grande soddisfazione. Un risultato che ha reso enormemente orgogliosi i rappresentanti delle istituzioni a ogni livello.
Grandi elogi sono stati spesi dal Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che rende il merito di tutto all’Italia intera. Felicità anche per Sergio Chiamparino, che ha colto l’occasione per sottolineare come il Piemonte disponga di strutture di altissima qualità, grazie a investimenti sempre più corposi.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here