Home Articoli HP Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana

Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana

4339
SHARE
Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana
Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana

Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana: il racconto della nostra House Hunter Laura Polesinanti

Molte case torinesi godono di affacci suggestivi.

Chi ha la fortuna di poter guardare il sole sorgere dietro Superga, o tramontare oltre il Monviso.

Altri godono di scorci sul Po. Spesso la facciata del palazzo liberty che si vede dalla finestra è di per sé un quadro.

Ma gira voce nel mercato immobiliare torinese che abitare vicino alla Mole o vederla dal proprio appartamento porti direttamente in casa benefici influssi.

La Mole Antonelliana è il simbolo di Torino protagonista di svariate leggende.

Le case fortunate a Torino sono quelle che vedono la Mole Antonelliana

La costruzione della Mole Antonelliana è stata un po’ travagliata. Il progetto originale ha subito diverse modifiche negli anni, anche a causa di eventi straordinari. Un terremoto nel 1887, un fulmine nel 1904, un uragano nel 1953.

Forse per questo l’opera più conosciuta di Antonelli, oltre ad essere simbolo architettonico è anche simbolo di magia bianca di Torino.

Chissà perché l’Architetto Antonelli si cimentò in un’impresa così ardita. Cocciutaggine o fini occulti? Secondo gli esperti di esoterismo, la Mole sarebbe una enorme antenna che tende al cielo e che irradia l’energia positiva sulla città di Torino.

Tipicamente torinese. Imponente e allo stesso tempo discreta. Non la si vede da vicino e non si riesce a fotografarla tutta intera.

Quale altra città avrebbe eretto un simile monumento allineandolo rigorosamente, come una banale casa d’affitto, al rettifilo di una strada qualunque, un’anonima traversa come via Montebello?” (Vittorio Messori, Il Mistero di Torino).

Solo Torino, già.

E’ la nostra Tour Eiffel in mattoni. “L’edificio più geniale che è stato forse costruito per un assoluto impulso verso l’alto” (Friedrich Wilhelm Nietzsche).

Possiamo credere o meno alle varie leggende sulla Mole, ma è un fatto che diversi personaggi della storia dell’esoterismo abbiano scelto di abitare proprio a Torino.

Dagli alchimisti Paracelso e Fulcanelli al leggendario Cagliostro, dal filosofo Friederick Nietzche ai medici John Dee e Cesare Lombroso, dall’immortale Conte di Saint Germain al famoso sensitivo Gustavo Rol, e infine Nostradamus.

E devo dire che quando mi si chiede di trovare una casa che abbia l’ affaccio verso la Mole, io sono contenta di cercarla!

A cura di Laura Polesinanti, House Hunter ed intermediaria immobiliare

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here