Home Articoli HP “Il nome della rosa” diventa una fiction: la Rai lo propone in...

“Il nome della rosa” diventa una fiction: la Rai lo propone in otto puntate

4122
SHARE
"Il nome della rosa" diventa una fiction: la Rai lo propone in otto puntate

“Il nome della rosa” diventa una fiction: la Rai propone il capolavoro di Umberto Eco in otto puntate

Il nome della rosa” sarà nuovamente interpretato. Questa volta, però, il capolavoro di Umberto Eco non sarà riprodotto sotto forma di film.
Rai Fiction, infatti, ha deciso di proporre questo pilastro della letteratura e del cinema del nostro Paese con una serie di otto puntate. Un’idea che sembra incontrare il gradimento del pubblico. La regia di Giacomo Battiato è garanzia di qualità, visti i successi delle fiction da lui seguite. Ne è esempio “L’infiltrato“.
 
L’occasione messa a disposizione dalla Rai permetterà ai più giovani e a coloro che non hanno avuto modo di conoscere questa opera di apprezzarne la bellezza.

La trama dell’opera e il successo riscosso

Il nome della rosa” è ambientato nel 1327.
È strutturato su un manoscritto ritrovato, realizzato da un monaco di nome Adso da Melk. Il monaco, ormai anziano, racconta per iscritto alcuni avvenimenti vissuti in gioventù.
I ricordi si rifanno a diversi decenni addietro rispetto al 1327, e hanno come protagonista il maestro del monaco: Guglielmo da Baskerville.
Il luogo di svolgimento dell’opera è un
monastero benedettino dell’Italia Settentrionale.
Il racconto è suddiviso in sette giornate, su modello dei ritmi della vita monastica.
Il romanzo di Eco ha raggiunto risultati senza precedenti. È stato tradotto in oltre 40 lingue e ne sono state vendute oltre 50 milioni di copie in trent’anni. È stato premiato con il Premio Strega del 1981 ed è stato inserito nella lista de “I 100 libri del secolo”, stilata da Le Monde.
Il nome della rosa” è stato riprodotto in formato cinematografico con il film del 1986, con la regia di Jean-Jacques Annaud e con un cast di lusso composto da Sean Connery (Guglielmo da Baskerville) e Christian Slater (nei panni di Adso da Melk).
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here