Home Articoli HP Torino, Cioccolatò non sarà cancellato: il TAR dà il via libera all’evento

Torino, Cioccolatò non sarà cancellato: il TAR dà il via libera all’evento

1960
SHARE

Torino, Cioccolatò non sarà cancellato dal calendario dei prossimi eventi: il TAR ha dato il via libera allo svolgimento della kermesse in città

A TorinoCioccolatò non sarà cancellato dal calendario dei prossimi eventi. Il TAR ha dato il via libera allo svolgimento della kermesse in città.
È stato infatti respinto il ricorso che stava mettendo in dubbio la realizzazione della manifestazione. Il tutto nasce dal ricorso presentato dalla società arrivata seconda alla gara di assegnazione dei lavori. Un ricorso giudicato privo fondamento e che stava immobilizzando la Craun&Crest, società affidataria del marchio fino al 2020, che ha vinto il bando con una cifra di 406mila euro.

Le motivazioni della decisione

Il TAR ha preso la sua decisione tenendo conto di diversi fattori. Innanzitutto, ha pesato parecchio la volontà del Comune di non rinunciare nuovamente all’evento. Già, perché nel 2016, con l’avvicendamento della Giunta Fassino con l’amministrazione Appendino, non era stato possibile organizzare la manifestazione. Non ci fu nessun bando di gara e, a Torino, Cioccolatò fu eliminato.
Le proteste e le segnalazioni di appassionati e cittadini hanno spinto il Comune a chiedere e ottenere questa kermesse. Inoltre, quasi per compensazione, si potrà vedere attuata la nuova formula di Cioccolatò. Dal prossimo anno ci saranno due edizioni all’anno. Una a marzo, l’altra a novembre. Una doppia occasione per fare il pieno di prelibatezze e golosità Made in Torino.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here