Home Articoli HP Torino, l’Università e il Politecnico verso la fusione?

Torino, l’Università e il Politecnico verso la fusione?

2577
SHARE
Aperte le iscrizioni all’Università di Torino
Aperte le iscrizioni all’Università di Torino

Novità per il mondo accademico di Torino, l’Università e il Politecnico potrebbero unirsi in un solo ateneo in un futuro non molto lontano

È una notizia che circola da qualche settimana, ma, a Torinol’Università e il Politecnico potrebbero fondersi e diventare una cosa sola.
Con l’unione dei due atenei sarà possibile creare un soggetto in grado di intercettare maggiormente finanziamenti per la ricerca.
L’idea è quella di offrire alle industrie un progetto integrato tra ingegneria, informatica, medicina e fisica.
I due atenei uniti diventerebbero un macrosoggetto importante anche per il loro peso economico.
L’ipotesi di fusione è sostenuta anche dai numerosi punti di contatto legati alla didattica, in particolar modo per quanto riguarda informatica e medicina.
Università e Politecnico collaborano a molti progetti, ma manca una struttura a cui lavorare insieme.
L’università di Torino è la terza università italiana con 70.000 studenti, 2000 docenti, 2000 tecnici e amministrativi e 12.300 laureati. L’ateneo offre 152 corsi di laurea, di cui 7 totalmente in inglese. Ha 120 sedi sparse sul territorio, 5 musei, un orto botanico, 32 biblioteche che contengono 3 milioni di volumi. Produce 7700 pubblicazioni accademiche all’anno. Vanta accordi di cooperazione con altri 600 atenei e ha un fatturato di 750 milioni di euro.
Inoltre, nel 2015 è riuscita ad aggiudicarsi 17 milioni e mezzo di euro grazie a 169 progetti di ricerca vinti tramite i bandi.
Il Politecnico conta 31.500 iscritti, di cui il 14% sono stranieri. L’ateneo offre 22 corsi di laurea in primo livello, 30 in secondo livello, 16 percorsi di formazione interamente in inglese e 6533 laureati all’anno. La struttura conta più di 800 docenti tra ordinari, associati e ricercatori, e un staff tecnico di 871 persone.
Il Politecnico, solo per i Progetti UE H2020, è riuscito a ottenere 34,7 milioni di euro di fondi. Il 7% del suo bilancio si basa sui proventi delle ricerche che gli sono state commissionate.
Dunque, a Torinol’Università e il Politecnicopotrebbero fondersi in un unico soggetto. La loro unione coinvolgerebbe 107.000 persone.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here