Home Articoli HP Torino è tra le città meno care per gli studenti universitari

Torino è tra le città meno care per gli studenti universitari

1281
SHARE
Torino tra le prime 300 università al mondo!
Torino tra le prime 300 università al mondo!

La nostra città è sempre più a misura di universitari: Torino è tra le città meno care per gli studenti, almeno nel Nord Italia

Secondo un’analisi di Uniplaces, brand nel settore degli affitti universitari, Torino è tra le città meno care per gli studenti.
La ricerca ha analizzato i costi medi nelle principali città universitarie per chi si trasferisce lì a studiare. 
 
Sono state prese in esame le diverse spese che egli studenti devono sostenere. Dalla retta per gli atenei all’affitto inclusivo di bollette, dai trasporti pubblici alle cene nei ristoranti alle birre nei pub. 
 
Se prendiamo in considerazione la spesa per le tasse universitarie, 1111 euro in media all’anno, e gli affitti, 331 euro in media al mese, Torino è tra le città meno care per gli studenti, almeno tra quelle del Nord Italia
 
Torino è la città meno cara anche per lo svago e il tempo libero. Il prezzo medio per cenare nel capoluogo piemontese è di 12 euro, mentre nelle altre città è di 15 euro. Una birra al bar costa 4 euro rispetto ai 5 euro delle altre città. 
Altro aspetto molto importante sono gli abbonamenti ai mezzi pubblici: nella città della Mole l’abbonamento per gli studenti costa 15 euro. Un prezzo molto inferiore rispetto ai 22 euro che si spendono a Milanoo ai 27 euro di Bologna
 
Il capoluogo lombardo è la città più cara dia per le rette che per gli affitti, con una media di 484 euro al mese. 
 
L’università di Padova ha le tasse più alte, ma gli affitti più bassi di tutti, con una media di 313 euro al mese. 
 
La storica Alma Mater di Bologna, l’ateneo più antico d’Italia, ha la retta annua più bassa di tutti: solo 587 euro all’anno, ma gli affitti si attestano sui 453 euro all’anno. 
 
Situazione analoga per Firenze. Nel capoluogo toscano l’affitto costa in media 457 euro, ma le tasse sono comunque più basse rispetto agli altri atenei del Nord Italia
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here