Home Articoli HP I Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese

I Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese

423
SHARE
I Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese
I Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese

I Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese: arrivano gli involucri differenziati per regione con detti e proverbi di nove dialetti italiani

Novità per tutti i golosi: i Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese.
La storica azienda umbra lancia la prima edizione di“Parla come…Baci”, una serie speciale per rendere omaggio all’Italia e alle sue diverse culture regionali.
I proverbi e i detti selezionati sono 100 e appartengono a 9 dialetti: piemontese, milanese, genovese, veneto, romano, napoletano, pugliese, siciliano e perugino. 
 
Il classico messaggio che si trova scartando il cioccolatino, contiene un proverbio in dialetto con la traduzione in italiano. Il celebre involucro in stagnola colore argento con la scritta blu riporta la parola “bacio” nei dialetti scelti. 
 
Tra le frasi in dialetto piemontese troviamo “A son mach le muntagne ch’a s’ancontro nen”. 
 
La saggezza popolare ha tramandato di generazione in generazione detti e proverbi che sono tuttora utilizzati perché sempre attuali e veritieri. 
 
Persino i giovani li usano. 
 
Secondo uno studio promosso da Baci Perugina, la curiosità di scoprire i dialetti è molto forte tra i millennials. 
 
6 giovani su 10 utilizzano il dialetto e sono incuriositi dalla possibilità di impararlo. Le ragioni sono diverse. Per il 67% degli intervistati il motivo è il desiderio di creare creare un legame forte con la propria famiglia e le proprie origini; per il 59% è la volontà di conoscere la storia di determinati termino ed espressioni; il 67%, invece, è la possibilità di arricchire il proprio parlato con espressioni colloquiali.
Diciamo che, sull’onda di questo sondaggio, l’azienda ha fatto un’ottima mossa di marketing.
I famosi cioccolatini degli innamorati, fatti di nocciole, granella di nocciole e cioccolato fondente, nati nel 1922 dalle mani della giovane Luisa Spagnoli, che poi diventerà stilista, continuano a rimanere sulla cresta dell’onda.
Insomma, i Baci Perugina parlano anche il dialetto piemontese, così gli innamorati potranno scambiarsi un romantico “ti amo” con il dolce cioccolatino che parla piemontese.
Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here